Nuovamente intitolato a Pio La Torre l’aeroporto di Comiso

aeroportoL’aeroporto di Comiso torna a chiamarsi Pio La Torre. Questa mattina, il presidente del Senato, Pietro Grasso, e il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, presenti numerosi cittadini e una nutrita rappresentanza della società civile, hanno svelato la targa che ha ufficialmente intitolato lo scalo ragusano al sindacalista e segretario del Pci siciliano, ucciso dalla mafia il 30 aprile del 1982 insieme al suo autista Rosario Di Salvo.

Art21, Libera informazione e Centro Studi Pio La Torre sono le realtà che nel 2013 hanno promosso una petizione e raccolto le firme di 35mila italiani perché ciò avvenisse, centrando pienamente il bersaglio. Per Comiso é stata, dunque, una giornata importante, dopo quella dell’apertura al traffico di appena un anno fa.

E’ di sette anni fa la precedente intitolazione dello scalo al dirigente comunista, in prima linea nella battaglia contro l’installazione dei missili nella cittadina. La giunta municipale, guidata dal sindaco del tempo, Giuseppe Digiacomo, volle scommettere su quel nome, ma allo scambio di consegne con l’esponente del centrodestra, Giuseppe Alfano, le buone intenzioni vennero meno. Fu, infatti, ripristinata la denominazione originaria, ossia quella che rimandava al generale palermitano della Regia aeronautica, Vincenzo Magliocco, impegnato nella Prima Guerra Mondiale e sul fronte etiope.

«Con oggi si è chiusa una lunga fase di astiose polemiche condotte da piccolissimi uomini locali, isolati anche nello schieramento politico di centrodestra – scrive in un suo editoriale su “A Sud’Europa” Vito Lo Monaco, presidente del Centro Studi Pio La Torre, presente insieme a tanti altri alla cerimonia -. Lo stesso Fini, cinque anni fa, si pronunciò contro l’odiosa cancellazione del nome di La Torre dall’aeroporto civile di Comiso per ripristinare quella del generale Magliocco, scelto dal regime fascista monarchico. Nel 1986 l’aeroporto, grazie al nuovo clima internazionale di distensione, cessò di essere una base missilistica nucleare. Fu, quindi, chiesto dal comune, così come dal movimento unitario pacifista che si era battuto contro i missili col contributo rilevante di La Torre, che fosse trasformato in una moderna struttura civile aeroportuale per collegare quell’area al Mediterraneo e all’Europa. Quando ciò si realizzò, la giunta comunale di centrosinistra decise di intitolarlo a Pio, eroe di una Repubblica democratica che ripudiava la guerra e che si era battuto contro i tutti i missili dell’est e dell’ovest e per uno sviluppo senza mafia. Oggi coroniamo finalmente un sogno».

Anche per il presidente dell’Anci Sicilia, quello di oggi è da considerare un passo importante.

«Perché onora il nome di un uomo integerrimo e coraggioso che ha inferto un durissimo colpo alla mafia – afferma Leoluca Orlando – e che, per questo, venne barbaramente ucciso. Pacifista convinto, Pio La Torre fu tra i primi a intuire l’importanza della conversione della base Nato a uso civile, per far si che si creasse un avamposto di crescita e di sviluppo economico per tutta la Sicilia. Esprimo, quindi, piena condivisione, a nome dell’Anci Sicilia e mio personale, per questa importante iniziativa in memoria di un personaggio che ha scritto la storia dei giorni nostri».

La reintitolazione a Pio La Torre dell’aeroporto dovrebbe finalmente chiudere questa vicenda, anche in considerazione del fatto che l´Enac ha autorizzato “in maniera irreversibile” il cambio di nome dello scalo comisano. Senza, dunque, possibilità di vedere nessuno tornare sui propri passi.

Gil.S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...