I libri e l’arte di saperli ascoltare inaugurano l’estate dei Cantieri Culturali della Zisa

Le Tre Navate dei Cantieri Culturali della Zisa

Le tre Navate dei Cantieri Culturali della Zisa

Il contemporaneo letto ed esplorato attraverso un libro. È l’idea che guida “Il Volume del Futuro”, seconda edizione di un ciclo d’incontri, in programma da oggi al 6 luglio, ogni volta alle 19, che proporrà uno sguardo sul nostro tempo mediato da una“lettura ad alta voce”.

Cinque gli incontri, cuciti da Gianfranco Perriera, grazie ai quali ci si potrà interrogare su cosa sia davvero il contemporaneo, aiutati da altrettanti intellettuali palermitani invitati a selezionare un libro e presentarlo al pubblico. Il tutto avverrà attraverso una relazione “abitata” da letture e performance interpretative, affidate ai diversi linguaggi delle arti e della cultura.

Ha in questo modo inizio la stagione estiva dei Cantieri Culturali della Zisa, che sino a ottobre ospiteranno “I Cantieri del Contemporaneo”, un progetto di Giuseppe Marsala, promosso dall’assessorato comunale alla Cultura, che si svilupperà con il contributo di Beatrice Agnello, Cetta Brancato, Clac/Duepunti, Cre-zi/Consorzio Arca, Andrea Cusumano, Paolo Falcone, Santina Franco, Gianni Gebbia, Melino Imparato, Andrea Inzerillo, Beatrice Monroy, Giusy Affronti del coworking “neu [nòi]”, Gianfranco Perriera, Alfio Scuderi, Viviana Trapani e ZisaLab.

Un percorso corale che attraverserà diverse generazioni, coinvolgendo più di 260 tra artisti, intellettuali e uomini di cultura.

Giuseppe Marsala

Giuseppe Marsala

L’inaugurazione di un ricchissimo cartellone di eventi sarà, dunque, oggi, al Teatro/Arena all’aperto del Cinema De Seta, con questo doppio ciclo di proposte che terrà insieme diversi generi. Letture, dicevamo, ma anche musiche dal vivo, abiteranno il racconto di un testo.

A seguire, nelle stesse giornate, ci sarà OOT’ON, una rassegna musicale curata da Gianni Gebbia, all’interno della quale ci sarà tutta una serie di proposte musicali, tra le più interessanti del panorama cittadino, viste come veri e propri cantieri della musica palermitana.

«Sarà dato spazio alle nuove produzioni musicali, provenienti per lo più da Palermo – spiega lo stesso Gebbia -, perchè penso che molti gruppi musicali in questa città abbiano raggiunto una qualità e attualità di livello europeo, a dispetto di tutte quelle istanze che stentano a imprigionarla in un’artificiosa e falsa provincialità».

In programma, alle 21.30 di oggi, String Sharper Quartet e Forsqueak; domani, Magnetic Trio con Vera Mormino; sabato 5, Debora Petrina and the piano laughs back…; infine, protagonisti della serata di domenica 6, saranno prima gli Upside Down, quindi la Oot’on Jam, improvvisazione finale di rara bellezza, con la partecipazione di tutti i musicisti che avranno partecipato al festival.

Musica, cinema, teatro, arti visive, letteratura, danza, filosofia, design e architettura abiteranno gli spazi dei Cantieri sino all’autunno, declinando il tema del contemporaneo e della crisi che attraversa oggi il nostro tempo. Un concetto, quello di crisi, che il Festival vuole abbandonare, a partire dalle opportunità che vengono generate dal tramonto dei paradigmi tradizionali e in termini di scoperte, di pratiche nuove e combinazioni inedite con cui riscrivere i codici del nostro tempo.

Un’idea di crisi, come possibile forma di nuova energia, sia in termini di forza attiva, sia in termini di resistenza. Alcune iniziative in programma saranno legate al finanziamento “Arcus”, un programma volto a potenziare alcuni siti culturali della città, attraverso il recupero strutturale degli spazi e attività da svolgersi all’interno di questi.

«In questo spazio – spiega Perriera – vibreranno contemporaneamente parole, corpi, suoni e azioni, vedendo ogni relatore fare del proprio libro (un romanzo, un saggio, un poema o una sceneggiatura, a prescindere dal suo genere e dal tempo in cui è stato scritto) un viatico in grado di aiutarci a leggere e comprendere il contemporaneo; un accadimento, attraverso cui la parola raccontata, letta, recitata o interpretata dai linguaggi delle arti, coniughi i diversi sensi per accoglierla dentro di noi. Una scelta che guarda alla letteratura e alle arti in genere, come spazi necessari e inesauribili per la convivenza consapevole di ogni comunità».

Si parte, dicevamo, questa sera con Roberto Alajmo e le “Istruzioni per rendersi felici” di Paul Watzlawick. A leggere e interpretare il testo saranno Silvia Ajelli, Giuditta Perriera e Elena Pistillo. Musiche di Rita Collura.

Matteo Di Gesù sarà il protagonista dell’appuntamento di domani, venerdì 4 luglio, con il “Discorso sullo stato presente dei costumi degli’italiani” di Giacomo Leopardi. Lettori: Serena Barone, Stefania Blandeburgo e Giuseppe La Licata; musiche: Dario Lo Cicero.

A dirigere i lavori della serata di sabato, attraverso i versi del “Satirycon” di Petronio, sarà Licia Callari, che si accompagnerà all’abilità interpretativa di Giuditta Perriera, Elena Pistillo e Valerio Strati. Tre attori di vantata esperienza, che saranno accompagnati musicalmente da Mario Bajardi.

Cartolina Cantieri del ContemporaneoL’ultimo evento di questa prima tappa del festival sarà quello di domenica con “Amatissima” di Toni Morrison, lettura guidata da Giulia De Spuches. A seguire, sarà la volta delle “Metamorfosi” di Ovidio, presentato al pubblico da Anna Tedesco. Quattro i lettori della serata: Filippo Luna e Giuditta Perriera; Roberto Burgio e Sabrina Recupero. Le musiche e canti, invece, saranno a cura di Irene Ientile e Davide Velardi.

Un appuntamento veramente eccezionale, quello con “Il Volume del Futuro”, con cui i Cantieri inaugurano la stagione estiva, consentendo di immergersi nella letteratura e nella musica, attraverso quattro serate raramente ripetibili.

Bianca Palermo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...