Al “Cambio Rotta” di Altavilla la prima festa della cooperazione

cambio rotta

Il Cambio Rotta

Promuovere la cooperazione soprattutto tra le nuove generazioni, creando occasioni di scambio e confronto. E’ l’obiettivo che vuole perseguire la prima “Festa estiva della Cooperazione”, che si svolgerà sabato 2 agosto al “Cambio Rotta”, bene confiscato alla mafia che oggi dà lavoro a più di 20 persone.

Noto ai più come “Villino Geraci”, confiscato a un imprenditore affiliato a Cosa Nostra e assassinato dalla stessa nel 2004, nel 2012 venne dato in affidamento dal comune di Altavilla Milicia al Consorzio Ulisse.

Nel giro di poco tempo è diventata un centro culturale polivalente dove organizzare mostre fotografiche, dibattiti, presentazione di libri e quant’altro serva a valorizzare il territorio, favorire lo sviluppo locale e promuovere la cultura della legalità.

A fare in modo che questo bene venisse restituito alla comunità, è stata una serie di partner che ha supportato le sue attività: Comune di Altavilla Milicia, Fondazione CON IL SUD, LegaCoop Sicilia, CoopFond, Fondo Sviluppo Confcooperative, UniCredit Italia.

Rientra, quindi, perfettamente in questa logica, l’iniziativa di sabato prossimo, il cui inizio è previsto alle 19.30, organizzata da Tempi Moderni, Generazioni, Lega Coop e Consorzio Ulisse.

«La cooperazione – dichiara Davide Ganci, presidente del Consorzio Ulisse – è un modello economico sano perché richiama tutti alla corresponsabilità e, dunque, al bene comune».

La serata, alla quale parteciperà anche l’assessore regionale alla Formazione, Nelli Scilabra., sarà animata dal concerto dei TreTerzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...