Tre giorni di iniziative per ricordare Libero Grassi e il suo secco “no” a cosa nostra

Libero Grassi

Libero Grassi

Saranno tre giorni di passione, contraddistinti da iniziative che cercheranno di ricordare con tutti gli onori da lui meritati Libero Grassi, l’imprenditore palermitano ucciso dalla mafia il 29 agosto del ‘91 per non essersi voluto piegare a cosa nostra.

Si parte alle 7.45 in via Vittorio Alfieri, luogo dell’omicidio,  con la commemorazione ufficiale, alla quale parteciperanno rappresentanti di istituzioni, associazioni e, si spera, anche tanti cittadini.

Alle 10, invece, in Prefettura, la Fai, Fondazione antiracket italiana, nel quadro delle attività finanziate dal Pon Sicurezza, presenterà 6 nuove associazioni costituite in Sicilia, illustrando gli obiettivi da realizzare nei prossimi 12 mesi.

“Ricordando Libero Grassi l’antiracket cresce” è il tema di questa conferenza, alla quale prenderanno parte: Pippo Scandurra, presidente della FAI; Enrico Colajanni, presidente di LiberoFuturo; Daniele Marannano, presidente di Addiopizzo; Antonello Montante, per Confindustria Sicilia; Leonardo Agueci, Procuratore aggiunto di Palermo; il prefetto Santi Giuffré, Commissario Antiracket; il Viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico. Ovviamente parteciperanno anche i presidenti delle nuove associazioni antiracket siciliane di Castelvetrano, Niscemi, Ragusa, Terme Viglatore, Troina e Vittoria.

Le altre iniziative che animeranno il territorio sino a domenica sono, invece, organizzate da Addiopizzo e prevedono, alle 19 di domani, nella Spiaggia Sconzajuoco, sul Lungomare di Isola delle Femmine, l’apericena con i prodotti del marchio certificato Addiopizzo.

Alle 21 seguirà “Cinema e pizzo a Palermo”, momento di riflessione e dibattito attorno a una specifica pellicola cinematografica. Ad anticipare la proiezione del film di Pif, “La mafia uccide solo d’estate”, saranno: il giornalista Lirio Abbate; Francesco del Bene, magistrato della Dda di Palermo; Valerio D’Antoni, di Addiopizzo.

Sempre sul Lungomare di Isola, ma alle 20 di sabato, avrà luogo il reading musical-satirico “A megghiu parola è chidda ca si dici”,  proposto da Abattoir (voci dal macello). Spazio, alle 22, ai COMICINSPIAGGIA con i 4Gusti, Roberto Lipari e i Quantobasta, a cui farà seguito la proiezione del video di Giuseppe Emanuele Cardinale, “ Io sono mafioso”, realizzato in collaborazione con la TIZ.

Ricca anche la giornata di domenica 31 agosto, che sarà inaugurata alle 19.30 dalla presentazione del libro di Anna Maria Santoro, “Una mamma in Addiopizzo”. Oltre all’autrice saranno presenti: la giornalista e scrittrice, Alessandra Ziniti ; Annamaria Picozzi, magistrato della DDA di Palermo; Daniele Marannano, presidente di Addiopizzo.

A concludere questa tre giorni di intense riflessioni sui temi che rimandano all’impegno di Libero Grassi che, con la sua pubblica e ferma resistenza al fenomeno delle estorsioni, maturò purtroppo in solitudine il coraggio di denunciare il sistema del racket, saranno alle 20.30 l’esibizione di band giovanili a cura di Addiopizzo Young, mentre alle 22 il concerto dell’ Orchestra Popolare “Rosa Parks”.

Gli eventi in programmazione sono a ingresso libero, ma quanto verrà raccolto durante le serate sarà devoluto al fondo per l’investimento collettivo destinato a un intervento di riqualificazione urbana, a Piazza Magione o al Parco della Favorita.

Gil.S.

2 pensieri su “Tre giorni di iniziative per ricordare Libero Grassi e il suo secco “no” a cosa nostra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...