Un flashmob nelle strade di Taormina per introdurre il Magnificat, in scena domani al Teatro Antico

flashmob

Un momento del flahmob di ieri

Un flashmob in pieno centro a Taormina, per sostenere e promuovere il Magnificat, lo spettacolo diretto da Monica Felloni, diretto artisticamente da Piero Ristagno e prodotto dall’Associazione culturale “Nèon”, in scena alle 21 di domani, martedì 9 settembre, al Teatro Antico.

Ribattezzato “Magnifimob”, a metterlo in scena ieri, in piazza 6 aprile, sono stati diversi artisti di Nèon, realtà che lavora prevalentemente con attori disabili, tra cui la cantante lirica Alfina Fresta, l’attrice Stefania Licciardello e la stessa Felloni, insieme a quindici elementi del “Centro Fisarmonicistico siciliano” di Adrano, diretti dal Maestro Maurizio Burzillà.

Incuriositi e affascinati i passanti, che si sono fermati per assistere alla performance, mentre i musicisti sbucavano dai posti più impensati della città – la biblioteca, i vicoli, le scalinate della chiesa – intonando un crescendo di Libertango. A cantare Gracias a la vida, accompagnate dall’orchestra e da un’azione teatrale di Monica Felloni, sono state la Licciardello e la Fresta, in un ensemble di grande effetto.

MagnificatUn gioco lieve e appassionato che ha lasciato un piccolo segno per spezzare la quotidianità, riportando alla possibilità di mettere in pratica uno degli scopi principali di Nèon, e cioè affermare una relazione autentica fra le persone, attraverso i differenti linguaggi dell’arte e dei corpi.

Atteso, infatti, lo spettacolo di domani sera, anche perché sarà la prima volta che una compagnia con attori disabili e una produzione sul Teatro delle Diversità vanno in scena in una cornice come quella del Teatro Antico di Taormina. Tra le altre cose, il Magnificat celebra i primi venticinque anni di attività dell’associazione culturale “Nèon”, che ha dato vita in Sicilia a questo genere di teatro, essendo oggi accreditata come una delle realtà più importanti in Italia nell’ambito del Teatro e handicap.

C’è anche da dire che un primo grande traguardo, questo spettacolo, lo ha già tagliato. Per sostenere l’allestimento dello spettacolo, infatti, gli artisti della compagnia hanno invitato il pubblico a diventare protagonista, dando vita alla campagna sociale di crowdfunding, intitolata “Sostieni Magnificat”: un’attività di sensibilizzazione che, in un solo mese, ha consentito di raccogliere oltre 5mila euro grazie al finanziamento collettivo, a cui ha partecipato tanta gente desiderosa di dare il proprio contributo. Ogni donazione, anche di pochi euro, è stata preziosa, perché con i fondi raccolti si potranno pagare alcuni costi indispensabili per la realizzazione del Magnificat.

magnificat2Lo spettacolo è un succedersi di azioni teatrali intrise di musica, danza e parole, in una sequenza appassionata e lieve che attraversa, trovando nuovi sviluppi, il percorso artistico di 25 anni di Nèon. In scena c’è il genere umano, nella sua varietà possibile, che si contamina nel linguaggio, si cerca nella parola, si mostra nel gesto, coesistendo all’interno di relazioni fatte di specialità ordinarie ed eccezionali. Diventa, infine, unico corpo per poi tornare a smembrarsi, danzando nel silenzio dei segni tracciati nello spazio.

Molteplici  le suggestioni provenienti dalla letteratura, contaminazioni che la regista Monica Felloni mette in scena modulando azioni di  teatro,  danza, canto e musica. Nucleo centrale è la comunicazione tra individui, oltre ogni codificazione.

Magnificat è un’occasione importante per trasmettere un segno corale di positività, testimoniando il senso di responsabilità che ha ogni singolo individuo, in relazione alla crescita sociale e culturale della comunità e del territorio.

Per assistere allo spettacolo, i biglietti si possono acquistare domani sera al botteghino del Teatro Antico.

Gilda Sciortino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...