Open day all’Archivio storico comunale per le “Giornate europee del patrimonio”

giornata patrimonioSi celebrerà domani, sabato 20 e domenica 21 settembre, la 31esima edizione delle “Giornate europee del patrimonio”, manifestazione ideata nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Un’occasione importante per capire realmente le ricchezze che possediamo, magari anche riflettendo sulle condizioni in cui versano.

Le iniziative si concentreranno domani all’Archivio storico comunale di Palermo, in via Maqueda 157, dove è previsto un open day, con apertura al pubblico delle 9 alle 21. Sarà anche possibile partecipare a delle visite guidate, da prenotare al tel. 091.7408762 oppure scrivendo all’indirizzo di posta elettronica archivispazietno@comune.palermo.it.

“Raccontare l’Archivio” è il tema di questo speciale tour, grazie al quale sarà possibile conoscere la storia dell’Istituto archivistico, avendo illustrati i caratteri architettonici e tipologici che lo rendono un unicum nel panorama europeo di monumenti adibiti alla conservazione della memoria. Sarà anche possibile soffermarsi su alcuni manoscritti più significativi, quali l’editto in lingua siciliana sulla cacciata degli ebrei del 18 giugno 1492 o alcune delle pergamene che costituiscono il prezioso “Tabulario dei privilegi cittadini” di epoca medievale.

Alle 17.30, l’Associazione Amici dell’Opera Lirica “Ester Mazzoleni”, in collaborazione con l’Assessorato comunale alla Cultura e lo stesso Archivio storico comunale, terrà un concerto lirico vocale in omaggio al soprano Magda Olivero, recentemente scomparsa, al quale parteciperanno il soprano Tullia Bellelli e il pianista Salvatore Scinaldi.

Le “Giornate europee del patrimonio” prevedono, inoltre, che domani notte vengano aperti al pubblico musei, monumenti e aree archeologiche statali e comunali al costo simbolico di 1 euro. Sul sito ufficiale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (www.beniculturali.it), l’unico Comune a dare pubblicamente la sua adesione è quello di Catania. Ragusa, invece, proprio domani, inaugurerà la mostra documentaria “Celluloide: il cinema nelle carte d’archivio”, visitabile sino al 31 ottobre nella sede dell’Archivio di Stato.

Gil.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...