Al via, a Capaci, la terza edizione della “Festa della Legalità”. Dibattiti e incontri tra istituzioni e studenti

Capaci 15 ottobre 1Si svolgerà dalle 9.30 alle 14 di mercoledì 15 ottobre a Capaci la “Festa della Legalità”, terza edizione di un’iniziativa, pensata e voluta dalla Sovrintendente della Polizia di Stato, Rita Tomasello, con il supporto di alcuni suoi colleghi, al fine di trasmettere alle nuove generazione una coscienza civile fondata sulla democrazia e sulla solidarietà.

Il rispetto per l’ambiente e il territorio è, infatti, il filo conduttore di questa manifestazione, promossa in collaborazione con la direzione didattica “De Gasperi” di Capaci, l’elementare Sperone”, l’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Palermo e il Liceo delle Scienze Umane “Ugo Mursia” di Capaci, con il patrocinio del Comune di Capaci, della Regione Siciliana, del Corpo Forestale e della Polizia di Stato.

Una mattinata veramente ricca, quella che verrà proposta in piazza Matrice, che si aprirà alle 9.45 con un momento di raccoglimento per ricordare i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma anche gli uomini e le donne che hanno sacrificato la loro vita per l’impegno nella lotta contro la mafia.

Alle 10 avrà inizio il dibattito, al quale prenderanno parte: l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Piergiorgio Giarratana; i promotori dell’iniziativa; i più alti rappresentanti della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale.

Subito dopo sarà consegnato al primo cittadino di Capaci il documento di sintesi di alcuni punti pensati per migliorare l’ambiente e il territorio, alla cui realizzazione dovrà pensare l’amministrazione comunale di Capaci. Modererà i diversi momenti la giornalista Gilda Sciortino.

«Questo progetto nasce dalla convinzione che i colori brillanti della legalità si oscurano quando s’incontrano con quelli scuri dell’illegalità – afferma la sovrintendente Tomasello -. Il non facile cammino del percorso di educazione alla legalità si realizza in una prospettiva di crescita continua, consapevoli che una società civile fondata sulla legalità nel quotidiano si può concretizzare in un futuro migliore, però non senza il fondamentale contributo degli insegnanti e degli studenti di ogni ordine e grado. L’obiettivo principale di questo progetto è diffondere, dai banchi di scuola alla piazza, una cultura fondata sulla legalità e sul senso civico, da contrapporre efficacemente alla cultura del privilegio e del ricatto».

Una volta terminata la parte della Festa dedicata al ricordo e al confronto, si apriranno i gazebo che ospiteranno una serie di associazioni del territorio e non solo: Mosaicando, Agesci Capaci, Telefono azzurro, Codici, Addio Pizzo, Carabinieri in pensione, Lega Navale, Casette Bianche, studenti della Facoltà di Architettura di Palermo.

Spazi in cui gli alunni potranno partecipare a diverse attività ludiche, manipolative e ricreative. In programma anche un mercatino del baratto, l’esibizione della Banda musicale del Corpo Forestale e la presentazione di attività del Nucleo Cinofili e Artificieri della Questura di Palermo.

Aurora Della Valle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...