Alla Multisala Politeama, domani, una serata per ricordare Ambra Agnello, assistente sociale di profonda umanità

Ambra Agnello

Ambra Agnello

Una serata di beneficenza, dedicata per il terzo anno consecutivo a “Gli amici di Ambra Agnello”, onlus nata dopo la prematura scomparsa della stimata assistente sociale, il cui impegno per i ragazzi che incontrava giornalmente negli uffici dell’ Ufficio per il Servizio Sociale dei Minori di Palermo nessuno ha mai dimenticato.

L’evento si svolgerà domani, mercoledì 29 ottobre, alla Multisala Politeama di via Emerico Amari, dove verrà proiettato un piccolo documentario-ricordo realizzato da Chiara Agnello, con le testimonianze dei colleghi e di quanti hanno lavorato con Ambra negli anni. Un modo anche per sottolineare quanto sia importante il lavoro dell’assistente sociale in territori difficili come il nostro.

Seguirà un concerto dei “ragazzi” di Mauro D’Alessandro, che anche quest’anno ha tenuto un laboratorio musicale presso l’USSM, dando vita a una piccola grande band di 13 percussionisti. Sarà, inoltre, esposto il quadro del pittore palermitano Igor Scalisi Palminteri: un olio su tela raffigurante l’hibyscus Ambra Agnello, adottato come logo dell’Onlus che promuove l’iniziativa. L’opera verrà aggiudicata attraverso una lotteria che avrà luogo durante la serata. Non mancherà neanche la Sartoria Sociale, che segue il percorso dell’Onlus dalla nascita, proponendo deliziosi articoli creati per l’occasione.

«Con i fondi raccolti ogni anno – spiega la famiglia Agnello – il direttore dell’USSM, su segnalazione degli assistenti sociali che vi lavorano, aiuta quei giovani che entrano nel circuito penale, troppo spesso non per colpa loro ma per quel vissuto che hanno alle spalle che li porta a vivere condizioni di necessità».

Importante il lavoro condotto da questa associazione, nell’ambito delle sue attività di supporto e sostegno rivolte ai minori seguiti dall’Ufficio per il Servizio Sociale dei Minori di Palermo.

Tra le tante iniziative c’è quella che ha dato vita al laboratorio musicale “Fare musica per essere musica”, ideato e condotto dal musicista e percussionista Mauro D’Alessandro, per favorire la socializzazione e l’espressione di sé nel gruppo.

Il fondo creato attraverso le donazioni e le manifestazioni realizzate è diventato un importante punto di riferimento, oltre che per l’USSM e i ragazzi, anche per quelle associazioni i cui componenti sanno che, con un progetto sociale valido, si può ottenere un finanziamento senza alcuna lungaggine burocratica.

«Abbiamo, per esempio, aiutato l’associazione “Libera” di Don Luigi Ciotti nella realizzazione di una manifestazione, alla quale hanno partecipato i minori di cui ci occupiamo. In questi anni, però, siamo riusciti a sostenere anche le spese di famiglie in stato di necessità, comprando il latte per i bambini, pagando le bollette elettriche e per fare fronte a situazioni di estrema indigenza che ci vengono segnalate»..

Partecipando all’iniziativa di domani quindi, non si ricorderà solo una giovane donna scomparsa prima del tempo, ma si potrà dare un mano di aiuto concreto a chi, nella nostra città, è meno fortunato di noi.

Gil.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...