A Palazzo delle Aquile l’ultimo libro di Nicolò Angileri. Le violenze vissute da una minore, raccontate da un poliziotto palermitano

libro angileriE’ una storia vera, realmente accaduta qualche anno fa in uno dei quartieri più antichi di Bagheria, esattamente alle spalle di Villa Palagonia, nota ai più come la “Villa dei Mostri”, quella che Nicolò Angileri racconta nel suo ultimo libro “Il Fiore dei gitani” (Città del Sole Edizioni), che verrà presentato alle 17 di sabato 29 Novembre, nella Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile.

E’ il 2008, quando una ragazzina kosovara di appena dodici anni viene acquistata con l’inganno da una coppia Rom per soli duemila euro. Purtroppo, a causa della malattia di uno dei fratelli e delle gravi difficoltà economiche incombenti, il padre si trovò costretto a “venderla” per potere curare l’altro figlio.

Da allora, per Rachel, cominciò una vita infernale, fatta di prigionia, maltrattamenti, violenza sessuale e induzione alla schiavitù. Fu anche costretta a sposarsi con uno dei figli della “nuova famiglia” e a subire violenze di ogni genere pure dal giovane marito.

Un calvario durato circa due anni, conclusosi con la fuga e l’aiuto da parte di una donna bagherese che le salvò la vita. Delle indagini, che consentirono di arrestare e condannare i suoi carnefici, si occupò la Sezione Minori della Squadra Mobile di Palermo, nella quale Angileri lavora da circa 12 anni.

Insieme all’autore, sabato prossimo, per parlare del libro e non solo, ci saranno: il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; il presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Orlando; la dottoressa Silvana Saguto, presidente del Tribunale di Palermo – Sezione M.P.; il criminologo Domenico Barone; Paolo Caracausi, consigliere comunale e presidente delle II Commissione Consiliare; l’attrice teatrale MariaLaura Rocco, del gruppo teatrale “Spes in Arte”, che leggerà alcuni passi del libro.

Aurora Della Valle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...