Alla “Libreria del Mare” i giochi di sabbia di Stefania Bruno incontrano la legalità e lo sport

La "Sand Art" di Stefania Bruno

La “Sand Art” di Stefania Bruno

Si chiama “Naso di sabbia” l’iniziativa che si svolgerà oggi alla “Libreria del Mare”. Un pomeriggio di arte, ma anche di legalità, letteratura e sport, promosso dal gruppo M.R.N., nato per gioco su Facebook grazie alla voglia di alcuni amici, la maggior parte dei quali appartenenti alle forze dell’ordine, di spendere parte del loro tempo per sostenere progetti di beneficenza.

A dare il via alle danze, alle 16.30, sarà la pittrice e sand artist Stefania Bruno, nota e amata artista della sabbia, che presenterà lo spettacolo, dal titolo “Pinocchio”, che rivelerà le sue grandi capacità di movimento delle mani sulla sabbia, leggiadramente “agitata” su un tavolo retroilluminato, creando immagini e disegnando mondi e personaggi, per raccontare storie e fiabe di altri mondi.

Solidali e di beneficenza tutte le iniziative organizzate dai soci di “M.R.N.”, ormai diventati veramente numerosi, che solitamente scelgono un progetto specifico per aiutare l’associazione di turno. Questa volta si tratta delle campionesse nazionali di “Cheerdance”, giovani promesse di questa disciplina che dovranno ben presto partecipare ai campionati europei in Slovenia.

“Per molte famiglie le spese di viaggio sono troppo alte – spiega Nicolò Sanacore, leader di “M.R.N.” – quindi la squadra potrebbe subire delle defezioni. Rischierebbero di dovere rinunciare alle gare, pur avendo enormi potenzialità. Ci auguriamo che con questa iniziativa, ma anche con il passaparola, il sogno di queste ragazze si possa trasformare in realtà. Per chi, invece, contribuirà alla raccolta fondi, in programma durante l’evento alla “Libreria del Mare”, avrà la possibilità di partecipare all’estrazione di diversi premi, messi a disposizione da Camillo Alessi ed Effemodel Palermo. Un piccolo riconoscimento per un grande gesto di solidarietà”.

La squadra di Cheerdance

La squadra di Cheerdance

Al pomeriggio in programma non mancheranno neanche questa volta le ragazze della cooperativa “Piccole Donne” che da tempo seguono le iniziative di “M.R.N.”, ma ci saranno soprattutto alcuni testimoni privilegiati della lotta alla mafia. Saranno, infatti, presenti Luciano Traina e Tina Montinaro, rispettivamente fratello di Claudio e moglie di Antonio, gli agenti delle scorte di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone rimasti uccisi nelle stragi di via D’Amelio e Capaci.

Della loro storia, insieme a quella di tanti altri “angeli”, pronti a sacrificare la loro vita per difendere gli ideali di giustizia, democrazia e legalità, parla anche il libro “Uomini di scorta”, della giornalista e scrittrice Gilda Sciortino, che sarà presentato contestualmente alla seconda fase del progetto “Sai Leggere”. Un’iniziativa, quest’ultima, il cui scopo è divulgare il contenuto di legalità attraverso la consegna di alcune copie ai commercianti palermitani che hanno fattivamente collaborato con il gruppo M.R.N. e che potranno fare in modo che il libro in questione passi di mano in mano ai clienti. Un po’ come avviene in una normale biblioteca.

Significativa sarà la presenza di Alessandro Marsicano, titolare dell’omonima pasticceria, che condividerà con i presenti il racconto di una vita da imprenditore che ha deciso di non piegare la testa davanti agli esattori del pizzo, affrontando quotidianamente tutto questo insieme alla sua famiglia.

Bianca Palermo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...