Riparte con l’effervescente direzione artistica di Valeria Sara Lo Bue la stagione del Teatro del Baglio

Palazzo Filangeri

Palazzo Filangeri

Riapre oggi le sue porte dopo due anni di pausa, il Teatro del Baglio, spazio di 200 posti, in cima al corso San Marco, nel centro storico di Villafrati, a 30 km dalla città di Palermo, ricavato dall’antico granaio dello splendido Palazzo Filangeri, di recente ristrutturazione e ora sede della biblioteca comunale.

A ridargli sprint è la nuova stagione di teatro contemporaneo di ricerca, contraddistinta dalla rassegna “Verba Manent“, piccolo scrigno di spettacoli che seguono la linea di continuità ideologica e poetica costituita dalla precedente esperienza di “Alle parole nostre“, ideata e diretta da Enzo Toto, che dal 2006 al 2011 ha visto susseguirsi sul palco del teatro artisti e compagnie di fama nazionale e internazionale, tra cui Franco Scaldati, Antonio Piovanelli, Massimo Verdastro, Maria Paiato e TTB.

Eredità, quella di Toto, passata a Valeria Sara Lo Bue, prima attrice e ora direttrice stessa del Teatro, ma anche responsabile di uno dei laboratori teatrali proposti all’interno di questi spazi ristrutturati negli anni ‘80 e ’90 che, dopo essere stati inizialmente destinati ad auditorium, dal 2003 sono diventati istituzione della locale amministrazione comunale.

In tale contesto, lo dicevamo all’inizio, riparte proprio oggi l’attività del Teatro del Baglio, inaugurando, alle 21.15, il cartellone impreziosito da quattro spettacoli e un incontro aperto. Si tratta, nello specifico, di “5 agosto”,  in programma il 26 aprile, della regista Serena Di Gregorio che, prima dello spettacolo (alle 18), racconterà la propria esperienza artistica, insieme alle difficoltà ma anche alle tante opportunità che comporta la scelta di fare teatro nel nostro Paese; “Una crudele invenzione” (Compagnia Cuori Rivelati, Catania), il 9 maggio; infine, “Assassina” (Compagnia Franco Scaldati, Palermo), il 22 maggio.

Savino Paparella

Savino Paparella

Il via alle danze, quindi, sarà dato da “AL FORESTÉR, vita accidentale di un anarchico” di Matteo Bacchini (da un’idea di Savino Paparella, lo spettacolo vedrà in scena lo stesso Paparella).

Al Forestér, al secolo Antonio Cieri, soldato di leva, ferroviere, anarchico, antifascista, morto su una collina spagnola in un giorno di aprile.

«E’ la storia di come un ragazzo diventa un uomo – racconta il regista – ma anche di come un uomo diventa libero. Una storia accidentale e piena di immaginazione dove i fatti che vedono protagonista il nostro personaggio si fermano un momento prima di diventare retorica, per lasciare il posto alla sua storia personale, che nessuno conosce e che è stata immaginata dal punto di vista di un uomo che pensava poesie, che le pensava in abruzzese e combatteva sempre dalla parte sbagliata. Forestiero dappertutto, a casa in ogni luogo». 

L’incontro con la Di Gregorio, inoltre, conferma l’intenzione della nuova direzione artistica di continuare a guardare e considerare questo spazio come luogo in cui produrre cultura e offrire opportunità di incontro e di crescita individuale e collettiva. Da 10 anni, infatti, il Teatro del Baglio ha all’attivo un laboratorio teatrale permanente, che offre la possibilità a una classe di giovani allievi, di età compresa tra i 17 e i 20 anni, di acquisire competenze artistiche e sperimentare percorsi di crescita individuale e di gruppo.

Quest’anno, poi, l’offerta formativa è in ampliamento interdisciplinare e sulle fasce d’età, con un laboratorio per bambini (dagli 8 ai 14 anni) e uno di canto. Una realtà, aperta alle iniziative e alle istanze del territorio, da realizzare in collaborazione con enti, fondazioni e associazioni culturali.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...