Lo spogliarello dell’anima nell’ “Operetta burlesca” di Emma Dante, sino al 10 maggio al Biondo di Palermo

ED-Operetta Burlesca-9899Uno spettacolo intenso ed emozionante, incentrato sulla figura di Pietro, un ragazzo della provincia napoletana che subisce una vita rigida e opaca, ma nella quale cerca disperatamente di ritagliarsi piccoli spazi di verità dove liberare la sua vera natura. Pietro, infatti, è nato femmina, parla in falsetto, ha un corpo sbagliato e un animo passionale; è anche figlio unico e vive coi genitori, così il padre l’ha messo a lavorare in una pompa di benzina. Quando può, però, scappa a Napoli per fare shopping e passeggiare. Al suo rientro, si chiude nella propria stanza, si traveste, indossa gli abiti che ha acquistato, calza le décolletés tacco 12, fa spazio nella stanza e balla. Incontrerà a 40 il suo grande amore, ma la sua storia non avrà un lieto fine.

E’ in sintesi quello che promette “Operetta burlesca”, lo spettacolo scritto e diretto da Emma Dante, il cui debutto è previsto alle 21 di giovedì 30 aprile nella Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo. In scena: Viola Carinci, Roberto Galbo, Francesco Guida e Carmine Maringola.

«Ho scritto questa storia – spiega la regista – perché spero che sulle unioni omosessuali l’Italia colmi il ritardo con l’Europa. Ma anche perché detesto la repressione del vero desiderio, del talento, non ammettendo tutto questo disincanto. Pietro non ci prova neanche a scappare, del resto a 40 anni è difficile, il suo passato sfoca, il suo futuro si accorcia. La sua delusione pian piano si trasforma in indifferenza. Ho conosciuto tanti Pietro, ma non li ho mai visti ballare. Li ho sentiti monchi, stretti nella morsa delle loro camerette condominiali. Vorrei, quindi, vederli ballare, vorrei più spazio per loro. Per tutto questo, “Operetta burlesca” si può considerare uno spogliarello dell’anima».

Le coreografie dello spettacolo, prodotto da “Sud Costa Occidentale“, sono di Davide Celona, le luci di Cristian Zucaro. Si replica sino al 10 maggio.

Aurora Della Valle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...