Il Festino di Cantunera, tre giorni di triunfi, canti e cibo dedicati da Sara Cappello alla Santuzza

Sara Cappello

Sara Cappello

Sarà gioioso e fortemente legato alla tradizione, il FESTINO che Sara Cappello e CANTUNERA regaleranno alla città di Palermo, dedicandolo alla Santuzza.

Un evento interamente sostenuto e prodotto dall’associazione culturale “CITTA’ DELL’ARTE”, che ha dato vita a questa fucina culturale inaugurata lo scorso 10 maggio nel cuore del centro storico di Palermo.

Tre giorni – il 10, 11 e 12 LUGLIO – durante i quali PIAZZA MONTE SANTA ROSALIA accoglierà quanti desiderano partecipare a un viaggio nella tradizione popolare. Tre giornate, ognuna contraddistinta da tanti momenti e occasioni per parlare di Rosalia attraverso diversi spunti e punti di vista, tutti però uniti da un filo rosso: Sara Cappello, accompagnata alla chitarra acustica da Alessio Pardo, con il repertorio devozionale più importante, dal 1624, dedicato alla Santuzza

Veramente ricco il programma, durante il cui svolgimento Sara Cappello animerà la piazza con i TRIUNFI, raccontando e cantando il repertorio poetico – musicale della devozione popolare. Insieme a lei, pronta a fare incursioni a sorpresa per raccontare i tic del popolano che va al festino – il profano che entra e interagisce con il sacro – ci sarà ALESSIA SPATOLIATORE che, attraverso una figura popolaresca come GIUSTINA, nei cui panni si calerà, avrà da raccontare storie, ricordi e proverbi. Ad accompagnarla ci saranno alcuni allievi del suo laboratorio attoriale (Elisa Orilio, Fabrizio Tantillo, Maria Grazia Trombino ed Eleonora Guercio).

Sara Cappello

Sara Cappello

Si parte, quindi, alle 19 di domani, venerdì 10, con la scopertura dell’edicola di Santa Rosalia, in piazza Monte Santa Rosalia, sistemata e addobbata da Ludovica Panzera e Ilaria Cacciatore per conto di Cantunera. Un ulteriore omaggio al valore storico e architettonico che hanno angoli ancora nascosti e poco conosciuti della nostra città come questa piazza dove, attraverso il culto di Santa Rosalia, si vogliono e possono recuperare le proprie radici. Dopo avere assaporato i cibi tradizionale proposti da Cantunera, seguirà il Triunfo.

SABATO 11, gustati cibi tradizionale proposti e riascoltati i Triunfi, portati in scena in una piazza vestita a festa, la serata proseguirà con ALESSIO PARDO (chitarra) e ROMAN BARDUN (diamonica) che offriranno un viaggio sonoro tra tradizione e contemporaneità.

DOMENICA 12, sempre a partire dalle 19, degustazione e ancora Triunfi – sia per chi li avrà già visti sia per quanti non ce l’avranno fatta nei due giorni precedenti – per godere in maniera differente, ma sempre fortemente radicata alla tradizione, di una festività come quella che ogni palermitano vive profondamente e intimamente. E alla quale non potrà e vorrà mai rinunciare.

In ognuna delle tre serate verranno, inoltre, letti 4 brani dei dodici, selezionati tra quelli che stanno partecipando al concorso “HO VISTO SANTA ROSALIA” sul rapporto che ognuno di noi ha con la figura della Santa. Se lo vorranno, gli stessi autori potranno leggere i propri elaborati.

VENERDI’ 10 saranno anche presenti Simona Capone e Luciano Lupo, allievi del Corso di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Palermo curato dal prof. Giovanni D’Alessandro, con ANTONIETTA ASARA, ex allieva dell’Accademia. Insieme, realizzeranno in estemporanea storie della vita della Santa o volti di Rosalia offerti al pubblico, il cui ricavato sarà devoluto alla COOPERATIVA “PICCOLE DONNE”, comunità alloggio di Palermo che ospita giovani donne bisognose di aiuto a causa di un passato di violenza.

rosaliaEcco, dunque, anche l’aspetto sociale di “BASILICO’, CANTI, PAROLE E TRIUNFI PER ROSALIA”, il Festino che Cantunera offrirà alla città, facendo rivivere la sua anima popolare in piazza Monte Santa Rosalia, accanto all’edicola di Santa Rosalia, vicino Palazzo Santa Rosalia.

Inoltre, alla fine di ogni serata, ognuno dei presenti potrà accendere una candela, dedicando un pensiero personale a Rosalia e alla città. Una “NOTTE DELLE CANDELE“, che sia augurio di luce e speranza. Sarà, dunque, un vero e proprio viaggio nelle viscere della Palermo più sincera, quello che si potrà fare da venerdì 10 a domenica 12 Luglio a CANTUNERA, non dimenticando il piacere del gusto.

In tutte e tre le giornate, con soli 10 euro si potranno, infatti, assaporare alcuni piatti della tradizione popolare, accompagnati dal buon vino e dalla frutta fresca di stagione. Sarà anche possibile scegliere tra un semplice piatto di BABBALUCI, irrinunciabili per molti in queste particolari giornate di festa, e uno di ANGURIA GHIACCIATA, godendo in modo ancora più completo di quanto offerto ai palermitani da Cantunera.

Per quanti vorranno approfittare di questa offerta, occorrerà prenotarsi al cell. 329.5670724 o al 389.2158948. Il buffet si aprirà alle ore 19.00.

Aurora Della Valle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...