I raffinati ritratti di Giuseppe Alletto in mostra sino al 30 ottobre alla “Fattoria dell’Arte” di Reina

INAUGURAZIONE“8 Opere e un luogo” è il titolo della mostra del pittore bagherese Giuseppe Alletto, che si inaugura alle 19 di oggi alla “Fattoria dell’Arte” dello scultore Lorenzo Reina, tra le colline di Santo Stefano di Quisquina, in provincia di Agrigento.

Sarò l’occasione per presentare una serie di ritratti di raffinatissima fattura, prova inesauribile di virtuosismo tecnico che vede Alletto trovare il suo acme nell’uso della grafite.

Qui è un insieme di volti a coagularsi in una rosa di illustri personaggi della cultura e dell’arte di ogni tempo. Ora di scorcio, ora emergenti da conturbanti ombre caravaggesche, sempre essi appaiono custodi di enigma: Luigi Pirandello, Renato Guttuso, Charles Baudelaire, Louis Ferdinand Céline, solo per citarne alcuni, il cui messaggio va oltre la parola, oltre lo specchio dell’anima, oltre lo sguardo che, in effetti, spesso viene celato.

«Di certo – scrive Alfonso Leto nel catalogo della mostra – questi ritratti sono i fantocci che il ventriloquo Alletto fa “muovere” a suo piacimento per interpretare il suo personale monologo noire sul simulacro figurabile del ritratto. Lungi dall’indulgere a mero citazionismo, sono facies simboliche e simbiotiche, nella misura in cui permettono allo spettatore una riflessione sul senso ultimo dell’essere Uomo, con le proprie inquietudini, con le proprie angosce, finanche con i propri furori, in un bisogno di ultima resistenza alla realtà, che si imprime sul nostro viso – come accade nel Ritratto di Giorgio De Chirico – pietrificato in una smorfia di sdegno come una statua di neve sporca pronta a sciogliersi sotto i raggi obliqui della luce».

"L'Icaro Morente" di Giuseppe Agnello

“Icaro Morente” 

A coronare la giornata sarà l’esposizione di un’opera scultorea in resina poliestere di Giuseppe Agnello, “L’Icaro morente”, raffigurante il mitico personaggio precipitato rovinosamente al suolo per aver volato troppo vicino al sole. Sarà posta nello spazio del Teatro Andromeda (un piccolo “teatro greco” creato dallo stesso Lorenzo Reina) e inaugurerà l’apertura della nuova stagione de “L’Arte in scena”.

La mostra sarà visitabile sino al 30 ottobre, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 20. Per informazioni, chiamare il cell. 328. 7671914  oppure scrivere all’e-mail  fattoriadellarte@gmail.com.

Aurora Della Valle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...