A Villa Cutò si parla di animazione d’autore con “Animaphix”. Fine settimana con i diretti protagonisti

locandina_animafix-217x300Si intitola “Animaphix” e fa parte del Progetto Qb, il cui obiettivo é la promozione e divulgazione del Cinema d’animazione d’autore, la  rassegna che si svolgerà oggi e domani a Villa Aragonese Cutò, a Bagheria.

Si tratta del primo di una serie di progetti, pensati per la Sicilia, per valorizzare produzioni autoriali italiane di alta qualità attraverso una serie di eventi  e attività culturali di spettacolo dal vivo, che hanno come oggetto non solo il cinema d’animazione, ma anche l’arte dell’illustrazione, dei fumetti e altro ancora. Sono, infatti, già in cantiere alcuni interventi per il Comune di Bagheria, principale partner e sostenitore.

«Il rilancio delle energie e dell’immagine di una città come Bagheria -afferma l’organizzatrice, Rosalba Colla – passa anche attraverso progetti come questo, proiettati verso il futuro, ma al contempo saldamente legati alle radici del territorio, capaci di recuperarne e valorizzarne il patrimonio materiale e culturale. Del resto, la storia cinematografica bagherese, attraverso la memoria, ci ha fatto eredi di quello spirito di innovazione, creatività e intraprendenza che, negli anni post guerra, ha dato vita a una delle più importanti case di produzione cinematografica siciliana, la Panaria Film, capace di mettere in piedi cast stellari con le dive del tempo, come Anna Magnani, producendo film di un maestro come Renoir. Bagheria è anche la città natale del regista di fama internazionale Giuseppe Tornatore, che le ha dedicato uno dei suoi film più belli, ossia “Baaria”, nel 2009».

BaariaL’identikit territoriale, nel caso specifico di ambito cinematografico, quindi, lascia intravedere la possibilità di continuare la storia iniziata dalla Panaria film: storia che ci appartiene e che ci spinge a rivalutare un settore, che a Bagheria ha delle radici molto forti a cui tutti siamo legati.

«Bagheria non poteva lasciarsi scappare questa occasione offerta dal Progetto Qb – dice l’assessore alla Cultura, Rosanna Balistreri –. Con questa rassegna è iniziata una partnership che mi auguro possa vedere nuovi percorsi insieme. Ho visto subito, non solo un lavoro serio e proficuo che anima questi giovani talenti, molti dei quali bagheresi, ma anche un’opportunità di promozione del territorio oltre a un’offerta di svago culturale per i cittadini di Bagheria. Ho grande interesse per il cinema sperimentale e di innovazione e sono certa che possa dare molto non solo ai giovani che amano il genere, ma all’offerta culturale tout court».

Aprirà la rassegna, alle 19.30 di oggi,  l’Incontro con gli artisti Mauro Carraro, Michele Bernardi, Nico Bonomolo e Valentina Lo Duca, seguito dall’esposizione di fotogrammi di corti d’animazione che saranno proiettati durante le due serate.

Alle 21, sarà presentato in prima assoluta del videoclip “Venditori ambulanti” di Alfio Antico, percussionista e cantautore italiano, tra i maggiori interpreti europei della tammorra e del tamburo a cornice siciliano, che realizzerà delle improvvisazioni sonore..

Ospite d’onore sarà l’emiliano Michele Bernardi, regista e animatore dello stesso videoclip  e di alcuni cortometraggi che saranno presentati nel corso della serata. Seguirà la proiezione di film animati di autori italiani contemporanei, vincitori dei più grandi festival internazionali. Alle 22, Toni Madonia – Dj set in vinile. 

Mauro Carraro

Mauro Carraro

Protagonista della giornata di domani, invece, sarà  Mauro Carraro, uno degli autori più promettenti nel campo dell’animazione, il cui riscontro di critica internazionale è veramente pregnante. Si tratta di un giovane artista, che ha affinato la sua tecnica prima in Francia e poi in Svizzera dove vive, sperimentando le possibilità della computer grafica e del 3D.

Nella fascia oraria mattutina si svolgeranno anche attività laboratoriali rivolte ai più piccoli, condotte dall’associazione culturale “Zyz Laboratorio culturale“.

Alle 19.30, “Dietro le quinte” del cinema d’animazione: due chiacchiere nel suggestivo chiostro di Villa Cutò, ancora una volta con i registi e animatori Mauro Carraro, Michele Bernardi, Nico Bonomolo e Valentina Lo Duca.

Alle 21, “Improvvisazioni sonore” su corti, animati dal musicista e compositore asprense  Gioacchino Balistreri, tornato dalla Svizzera, dove vive e lavora, per suonare nella sua terra natia proprio in occasione di “Animaphix“. Balistreri ha, inoltre, musicato i corti d’animazione “Lorenzo Vacirca”, “Fur Hat” e “Detours” di Nico Bonomolo, che saranno proiettati nel corso della serata di domani.  Concluderà il progetto, l’esibizione del Jazz Quartet.

Gilda Sciortino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...