Lo Spasimo di Palermo diventa una grande arena e ospita ESCO, rassegna di cinema sotto le stelle

ESCO_SudTitleSi chiama “ESCO” (allo scoperto) la rassegna cinematografica, curata da Andrea Inzerillo con l’Associazione Culturale “SudTitles” e il sostegno della SIAE, che si apre questa sera al Complesso Monumentale dello Spasimo di Palermo.

Quindici giorni di cinema sotto le stelle che, sino al 6 settembre, offriranno nuovi sguardi, opere prime, conferme, promesse del futuro, storia del cinema, intrattenimento e approfondimento.

Prosegue in tal modo l’esperimento di “Sotto le stelle della Zisa”, realizzato lo scorso anno ai Cantieri Culturali alla Zisa nell’ambito della manifestazione “I Cantieri del contemporaneo” diretta da Giuseppe Marsala, volendo rappresentare un progetto stabile per la promozione della cultura cinematografica all’interno della città di Palermo. Non a caso, a portare avanti questa rassegna è l’Associazione culturale “SudTitles“, che da anni lavora nel campo della sottotitolazione di audiovisivi per film e festival ed è stata promotrice di progetti culturali sin dal 2011, anno della sua fondazione.

Poco più di due settimane, dunque, durante le quali saranno ripercorsi alcuni dei film di recente produzione in Italia, con l’obiettivo di conoscere meglio tutta la ricchezza del cinema italiano e di godere di una proiezione sotto le stelle, nella splendida cornice di uno dei monumenti più belli del mondo come lo Spasimo.

Al pari di quanto avveniva agli inizi del secolo nelle prime sale cinematografiche, i lungometraggi saranno introdotti dai cortometraggi prodotti dalla “Panaria Film”, al cui fondatore, Francesco Alliata, sarà tributato un omaggio il 4 settembre, con la presentazione del libro “Il Mediterraneo era il mio regno“,  alla presenza della figlia, Vittoria Alliata.

_21082015091713A inaugurare la rassegna, alle 21.30 di oggi, sarà il documentario “Bianche Eolie” di Renzo Avanzo, Quintino Di Napoli e Pietro Moncada, presenti alla serata, seguito dalla proiezione del primo lungometraggio di Sergio Misuraca, dal titolo “Fuori dal coro”, alla presenza del cast e del regista Andrea Purgatori, in rappresentanza della SIAE.

Si susseguiranno le opere prime di giovani autori come Francesco Clerici (Il gesto delle mani, mercoledì 26), Laura Bispuri (Vergine giurata, domenica 30), Eleonora Danco (NCapace, mercoledì 2 settembre), Duccio Chiarini (Short Skin – I dolori del giovane Edo, sabato 5)  e quelle di altri registi che esploreranno l’Italia in lungo e in largo: dalla Calabria alla Toscana, dalla Sardegna alla Lombardia, in un mélange di storie che vanno dalla resistenza alla crisi dei nostri anni, ai piccoli problemi di cuore adolescenziali, alle questioni del lavoro e della vita comune: con sguardi che lavorano in maniera trasversale tra i generi cinematografici, dal thriller alla commedia, dal documentario al film drammatico. Uno scorcio ampio che vuole rinnovare l’amore per la fruizione del cinema su grande schermo.

_21082015091527

Grande serata, poi, quella di  domenica 6 settembre, con l’omaggio a Mario Monicelli, inaugurato da “Testamento Monicelli” di Daniele Cipri e Franco Maresco, seguito dalla proiezione di uno dei film più belli del regista romano – scomparso il 29 novembre del 2010 – dal titolo “Risate di gioia”, interpretato da Totò, Anna Magnani e Ben Gazzara.

Alcuni dei film, inoltre, saranno proiettati con i sottotitoli in inglese, per essere fruibili anche da un più ampio pubblico di turisti. L’ingresso alla manifestazione sarà libero, fino a esaurimento posti.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...