Sino al 19 settembre Palermo diventa capitale del documentario. Al via l’Italian DOC Screenings Academy

CC9F5F2C-B49D-4064-881F-F5A4AE92AAD0E’ atteso da molti l’Italian DOC Screenings Academy, il più importante appuntamento dedicato al mercato del documentario italiano, che si svolgerà a Palermo da oggi al 19 settembre al Real Albergo delle Povere, per offrire un’occasione di training e formazione di alto livello per progetti e professionisti che vogliono accedere al mercato audiovisivo internazionale.

La nuova formula “Academy” si propone, quindi, come evento di formazione d’eccellenza per i documentaristi italiani. Un progetto ideato e realizzato da Doc/it, l’associazione dei documentaristi italiani, con il sostegno dell’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia FilmCommission, nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei”, gestito insieme alla Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e all’Agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

«Quello che proponiamo – afferma il board dei direttori di IDS Academy, composto da Massimo Arvat, Raffaele Brunetti e Heidi Gronauer – è un programma intensivo di formazione e scambio professionale, ma anche un’opportunità unica per approfondire la conoscenza degli strumenti di progettazione e istruzione degli interventi, per conoscere meglio le dinamiche del mercato internazionale, incontrare esperti e colleghi italiani ed esteri, facilitare la condivisione di esperienze e la nascita di partnership».

380464_185312044883178_1920712563_nNon indifferente il fatto che l’IDS Academy dedica uno spazio e una attenzione particolare agli studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, così come ai progetti e film di giovani autori e film-maker siciliani, ai quali saranno riservate molte delle iniziative in programma: la partecipazione a tutte le conferenze dell’Opening Training Session; 5 posti riservati al Match Making; la partecipazione a una sessione di EsoDoc condotta da esperti internazionali sulle tecniche di pitching; la possibilità di presentare film finiti e in lavorazione (rough cut) a un gruppo selezionato di esperti internazionali; ma anche un workshop dedicato agli operatori siciliani che si svolgerà nella settimana seguente agli IDS, al fine di identificare le linee guida per il 2016.

«Il fatto che anche quest’anno gli IDS si svolgano a Palermo – sottolinea Cleo Li Calzi, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo – è un risultato importante, che corrisponde al nostro intento preciso di considerare l’audiovisivo (in questo caso, il documentario) come un ambito squisitamente professionale e imprenditoriale (dunque, non solo artistico), in cui  è necessario sviluppare proprio in Sicilia soprattutto gli aspetti produttivi (oltre a quelli artistici e formativi dei quali già ci occupiamo). Ciò vuol dire, riuscire a rendere la nostra Isola un luogo di incontro fra i professionisti del settore italiani e internazionali, creando così una concreta e unica opportunità di formazione e arricchimento professionale per gli operatori siciliani, sul cui territorio si svolge la manifestazione».

IDS ACADEMY è anche l’occasione per diffondere la visione di documentari a un pubblico più vasto di quello degli addetti ai lavori. Dopo il successo dello scorso anno, infatti, Italian DOC Screenings propone due proiezioni cinematografiche aperte al pubblico a ingresso libero. In programma documentari (uno italiano e uno straniero) ognuno a suo modo emblematico per la capacità di racconto e di sguardo sulla realtà contemporanea.

FIlm-IDS-academy 2015Alle 21 di oggi, al Rouge et Noir, in collaborazione con la casa di distribuzione italiana I Wonder Pictures e il Biografilm Festival di Bologna, introdotto dal produttore Simone Catania, sarà proiettato “SmoKings“, il film diretto da Michele Fornasero: il racconto, in uno stile da gangster movie, dell’incredibile vicenda dei fratelli Messina e della loro piccola fabbrica di sigarette in lotta con i colossi delle lobby del tabacco.

Domani, invece, in anteprima nazionale, alla presenza del regista Marcus Vetter, si potrà assistere alla visione de “Il teorema della crisi – The Forecaster” (uscita nazionale 17 settembre): un thriller finanziario che racconta una storia emblematica del nostro tempo e un personaggio singolare come Martin A. Armstrong, imprenditore e mago della finanza ma soprattutto inventore di un modello predittivo delle crisi finanziarie in grado di prevedere con esattezza sia i “crash” del sistema economico sia le catastrofi politiche a essi collegate.

Una partenza, dunque, con il turbo, alla quale seguiranno numerosi altri appuntamenti di qualità, come quelli a cui siamo ormai abituati da tempo, che proiettano la città di Palermo sempre più in alto dal punto di vista delle proposte di spessore, partorite dal mondo dell’arte, della cultura e del cinema in modo particolare grazie alla Regione e alla Sicilia FilmCommission.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...