Riparte il “Treno delle Zolfare”. Un percorso storico a cura di TRENO D.O.C.

trenoUna domenica immersi nella storia, cullati dal dondolio del correre sui binari, in modo particolare quello del convoglio storico siciliano di Fondazione FS Italiane. E’ ciò che proporrà Treno D.O.C. con il “Treno delle Zolfare”, occasione per fare un salto indietro nel tempo, accompagnati da guide d’eccezione.

Si parte di buona mattina dalla stazione centrale di Palermo alla volta di  Lercara Friddi,  con fermate intermedie a Bagheria, Termini Imerese e Roccapalumba.

Arrivati a destinazione, i partecipanti saranno degnamente accolti per imbarcarsi sul bus navetta che li guiderà dritti dritti ai luoghi delle Zolfare dove, percorrendo le polverose strade, faranno un tuffo nel passato.

«Sembrerà quasi di udire il cadenzato passaggio dei carri, il vocio dei lavoranti e l’odore acre della combustione. Ruderi intricati nella sterpaglia – spiega Nicola Macaione, socio fondatore di Treno D.O.C.  –, alti pozzi di aerazione con gli argani per le discese, i forni e la pompa per la generazione della corrente, vere e proprie testimonianze di un lontano passato. Le miniere di Lercara, già descritte da insigni cronisti, infatti, sono gli unici giacimenti in provincia di Palermo e meritano un’attenta visita per la loro capacità di generare emozioni».

Dopo il tour, pausa pranzo, quindi nel primo pomeriggio si andrà alla volta dei monumenti del territorio: la Chiesa Madre (1700), con il magnifico altare della Madonna del Carmelo, patrona degli zolfatai, ricco di marmi ed impreziosito dall’antico simulacro della Vergine, dotato di naturale espressività e da notevole resa cromatica; la Chiesa di Costantinopoli (1800), eretta in seguito al miracoloso ritrovamento di una lastra calcarea, avvenuto nel 1807, pietra conservata e visibile ancora oggi nel tempio e ancora oggi oggetto di devozione. E’, infatti, il 20 agosto di ogni anno, ossia nella ricorrenza del ritrovamento, che si organizza una processione, accompagnata da solenni festeggiamenti ricchi di eventi culturali e ricreativi.

treno storico

Ecco, poi,  la Chiesa di S. Matteo (1600), il cui altare maggiore conserva una pala raffigurante la Trinità, S. Matteo e il Sangue Mistico che redime le Anime del Purgatorio. L’Altare della Madonna di Trapani, scolpito con motivi floreali, ha una statua marmorea della Madonna di scuola gaginesca e un’altra di S. Rosalia. Un ulteriore altare conserva il bellissimo simulacro del SS. Crocifisso, risalente al XVI-XVII secolo. Si racconta che questa effige di Cristo, destinata al vicino paese di Castronovo, per volontà divina rimase a Lercara, divenendo oggetto di venerazione: una devozione che perdura ancora oggi con una suggestiva processione che si svolge il 19 Settembre. Nella sagrestia è, infine, possibile ammirare un piccolo museo che racchiude ex voto, antichi messali, preziosi arredi sacri, la croce professionale d’argento del SS. Crocifisso e una stele che raffigura un’anima santa del Purgatorio.

L’itinerario si completerà con la visita alla Biblioteca Comunale “Giuseppe Mavaro”, centro polivalente di svariate attività culturali e vero scrigno di arte e cultura, che ospita la già citata Sezione Archeologica del Museo Civico e la Pinacoteca, ricca di tele e sculture moderne e del “Costume nel Pupo”. A seguire, tappa al  Museo dedicato a Frank Sinatra, nella sede della Pro Loco.

Il trasferimento sul bus navetta per fare rientro a Palermo avverrà intorno alle 17.45, dando il via a un momento di sedimentazione personale di quanto visto, pronti a raccontare e raccomandare un viaggio che è sostanzialmente nel tempo. Durante tutta la giornata, il treno storico sarà visitabile presso la stazione ferroviaria di Lercara Bassa.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...