Le Vie dei Tesori: pomeriggio allo Steri con Marcello Sorgi, ma anche serata alla luce delle torce a caccia di misteri

Palazzo Forcella-De Seta

Palazzo Forcella-De Seta

Una giornata veramente ricca, quella che Le Vie dei Tesori hanno inaugurato questa mattina con l’apertura di Palazzo-Forcella De Seta, il colosso in stile moresco affacciato sul mare del Foro Italico, ispirato all’Alhambra di Granada.

E’ la novità che si aggiunge al ricco itinerario tra ville e palazzi, che sino alle 18 consentirà di visitare anche Palazzo Bonocore, di fronte a Palazzo delle Aquile, appena restaurato e riconsegnato alla città, con un neonato museo multimediale sull’identità siciliana, come anche Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Asmundo,  Villa Airoldi e Palazzo Branciforte con il suo Monte Santa Rosalia.

Da non perdere, novità del weekend, neanche i Chiostri del museo archeologico Salinas, dove è in corso un restauro e che, quindi, sono visitabili a cantiere aperto; aperta anche la bella mostra dedicata alla storia dell’alimentazione a Palermo, curata dal direttore del museo Francesca Spatafora.

Altrettanto inetessante il pomeriggio in programma. Intervistato dal giornalista de La Repubblica Fabrizio Lentini nel cortile monumentale dello Steri, alle 18 il giornalista Marcello Sorgi sarà il protagonista di un incontro pubblico.

Marcello Sorgi

Marcello Sorgi

Ex direttore e oggi editorialista de La Stampa, già direttore del Tg1, scrittore che non ha mai dimenticato di essere palermitano, Sorgi ragionerà sulla politica italiana, sulla crisi, su un’Europa sempre più lontana e un Mar Mediterraneo vicino, con il suo carico di morti. Sorgi parlerà anche di misteri certo, ma nulla è paragonabile alla notte del 1968 in cui all’Oratorio di San Lorenzo sparì la famosa “Natività” del Caravaggio.

Nessuna paura neanche per la serata perché gli “Amici dei Musei Siciliani” alle 22 accoglieranno gli spettatori alla luce delle torce per assistere alla “sparizione” guidata di un’altra opera d’arte, ispirata alla tela scomparsa. Seguirà un happening di musica elettronica, mentre appariranno i diavoli di ceramica creati da Giacomo Alessi, scoprendo infine chi è il nuovo artista che lavorerà ispirandosi alla “Natività”.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...