Al via con il Piccolo Ensemble di Curva Minore la rassegna “C’è musica e musica”. Progetto sostenuto dalla SIAE

Piccolo Ensemble

Piccolo Ensemble

Entra nel vivo la rassegna “C’È MUSICA E MUSICA”, promossa e organizzata dall’associazione “Curva Minore”. Numerose le composizioni in prima esecuzione assoluta, ma anche classici del Novecento, che animeranno le serate in programma, la prima delle quali è quella di giovedì 12 nella sede del Goethe-Institut Palermo, ai Cantieri culturali della Zisa. In programma “Fili e Trame” del Piccolo Ensemble di Curva Minore con Alessandro Librio (violino), Lelio Giannetto (contrabbasso) ed Eva Geraci (flauto basso) come ospite d’eccezione.

Una formazione ormai consolidata e originalissima, quella che si esibirà alle 21 di giovedì prossimo, costituito dal violinista, violista e compositore Alessandro Librio e dal contrabbassista Lelio Giannetto: un organico essenziale ed estremo, che abbraccia tutte le frequenze armoniche dalle più gravi e profonde alle più acute ed evanescenti, capaci insieme di raggiungere un tale equilibrio armonico da tessere un tappeto sonoro di grande eleganza.

Il Piccolo Ensemble nasce per divulgare la nuova musica italiana, sia in senso storico sia per prime esecuzioni di composizioni del sempre nuovo pensiero musicale. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, suscitando grande interesse per le speciali qualità interpretative dei suoi componenti. 1376391_871088812903554_2009159343097825323_nNon è, infatti,  un caso che la compositrice genovese Carla Magnan abbia voluto dedicare la sua composizione “Fili e Trame” all’originalità virtuosistica del contrabbassista palermitano, che la eseguirà in prima assoluta.

Giannetto, inoltre, ci farà ascoltare alcuni pilastri del repertorio per solo contrabbasso, come la notissima “Psy” di Luciano Berio  e “Maknongan” di Giacinto Scelsi. Altre due prime esecuzioni assolute saranno offerte all’ascolto del pubblico dal compositori Alessandro Librio: “Viololo” per solo viola e “Porta Ossuna” per solo flauto basso, eseguita da Eva Geraci. Il concerto si concluderà con un brano del compositore di Colonia Andreas Wagner per violino, contrabbasso ed elettronica.

Il concerto è realizzato grazie al progetto “SIAE – Classici di Oggi” a sostegno della Musica Colta Contemporanea in Italia, che la Società Italiana degli Autori ed Editori ha introdotto nell’anno in corso, identificando proprio in “Curva minore” una tra le dodici strutture italiane meritevoli di tale sostegno. Essenziale la collaborazione del Goethe-Institut Palermo che ospiterà l’evento.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...