Al via la terza edizione di “Buono da pensare”, master universitario in cultura del gusto

12140778_501123243388163_1524774781810003787_nExpo 2015 ce l’ha fatto capire. Il cibo non può essere considerato mero mezzo di sostentamento, ma occasione per innescare meccanismi virtuosi attorno ai quali si muove l’intero Pianeta.

Il che vuol dire anche guardare a nuove professioni: dal food design al packaging innovativo, dalla comunicazione specializzata alle guide food&wine in Italia sino ai tecnici di food security all’estero.

Il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione, la nutrizione e il cibo di qualità, ha chiuso i tornelli a Milano con un bilancio di oltre 20 milioni di visitatori, aprendo però un variegato ventaglio di opportunità di lavoro che richiedono una specializzazione sulla cultura e la comunicazione del gusto. In fatto di bilanci post-Expo2015, poi, a conclusione dei sei mesi la Sicilia ha portato a casa un buon risultato in termini numerici: solo il Cluster Bio-mediterraneo, diretto dalla Regione siciliana, ha registrato 2,5 milioni di visitatori.

Le presenze sono cresciute nel tempo grazie alla comunicazione e ad un passa parola sulla varietà, la ricchezza e la curiosità. La nostra Isola, infatti, con oltre 350 aziende partecipanti e circa 100 comuni, è risultata la Regione d’Italia che ha avuto il più grande impatto tra i milioni di visitatori di Expo, dimostrando di essere pronta ad affrontare le prossime sfide lanciate da Dubai 2020.

Ed è proprio in questa ottica che rientra la terza edizione di “Buono da pensare”, Master di primo livello in Cultura e Comunicazione e del Gusto promosso dall’Università di Palermo. Si tratta dell’ unico corso di alta formazione universitaria nel Sud in tema di cultura e comunicazione del gusto – coordinato dal professore Gianfranco Marrone, docente di Semiotica, autore del fortunato libro “Gastromania” – che, dopo il successo di placement delle due precedenti edizioni, lancia la terza tranche di reclutamento per formare esperti nella comunicazione e promozione della cultura del gusto e della gastronomia.

Il master avrà inizio nel 2016, durerà un anno accademico e potrà accogliere da 25 a 30 allievi. Vi possono partecipare gli studenti che abbiano conseguito una laurea triennale, o di vecchio ordinamento, preferibilmente (ma non esclusivamente) appartenente alle classi di comunicazione, lettere e filosofia, beni culturali, lingue, scienze e tecnologie agrarie, scienze politiche, economia, architettura e design. Possono accedere, tramite selezione, anche i laureandi purché ottengano il titolo di studio prima della data di immatricolazione al Master. La selezione è aperta, purché posseggano almeno una laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, anche per: operatori del settore dell’agroalimentare, dipendenti di enti, istituzioni, consorzi e pubbliche amministrazioni; addetti stampa, giornalisti e aspiranti giornalisti; organizzatori di eventi; operatori nell’ambito del marketing, dell’editoria e della comunicazione.

Nelle precedenti edizioni sono stati formati circa 50 esperti in Cultura e Comunicazione del Gusto, gran parte dei quali ha trovato collocazione presso società, enti e strutture, siciliane e non, che si occupano di enogastronomia.

art_15209_1_Master_0591Il corso è strutturato in 450 ore – tra lezioni frontali, guidate da docenti di spicco nel panorama nazionale, laboratori, project work – e 200 ore di stage nei settori della produzione e della comunicazione dell’enogastronomia.

Collaborano alla sua realizzazione numerose istituzioni, aziende e agenzie di comunicazione: ERSU Palermo, Premiati Oleifici Barbera, Bioesserì by NaturaSì, Ristorante Brunaccini, Caffè Morettino, Centro di Cultura Gastronomica Nuoara Cook Sicily, Cronache di Gusto, Fazio Wines, Feedback, Kappaelle comunicazione ed eventi, LiveSicilia.it, Molini del Ponte, Museo Antonio Pasqualino, Museo Archeologico Salinas,  Nosco – Scuola mediterranea di enogastronomia, Roccacoop Terranova, Rosalio.it, Sabadì cioccolato di Modica, SiciliaSì, SlowFood Palermo, Tasca D’Almerita.

Previste, inoltre, testimonianze aziendali, cookingexperiences, visite guidate e lezioni aperte di protagonisti nel mondo dell’enogastronomia. Così com’è stato nel passato, con ospiti d’eccezione come: Carlo Petrini, Paolo Marchi, Enzo Vizzari, Corrado Barberis, Sandro Sangiorgi, Marco Sabellico, Giacomo Mojoli e Patrizio Roversi.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione è il 23 dicembre. Si accede al master attraverso una prova che consisterà nella valutazione del curriculum e in colloquio attitudinale.

Tutti i dettagli sono consultabili sul bando on line: http://titulus-new.unipa.it/albo/viewer?view=files%2F002666374-UNPACLE-4b92c6f6-3650-4765-91c9-a952ea745768-000.pdf. Ulteriori informazioni. scrivendo all’e-mail mastergusto.unipa@gmail.com, oppure chiamando la segreteria  organizzativa al cell. 349.1767341.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...