Al via la”Notte della Luce” per festeggiare Santa Lucia con arte, musica e sapori

 

Cripta di San Mamiliano (Foto Petyx)

Cripta di San Mamiliano (Foto Petyx)

Torna “Santa Lucia La Notte della Luce“. La quarta edizione della manifestazione organizzata dal Genio di Palermo, in collaborazione con la cooperativa “Pulcherrima Res“, la Parrocchia di San Mamiliano, il patrocinio del Comune di Palermo e in collaborazione con la Confederazione Italiana degli Esercenti e Commercianti, ha preso il via questa mattina con la  presentazione ufficiale del progetto “Le Pupe del Pagliarelli“, le amate bambole di pezza prodotte dal  laboratorio di artigianato delle donne recluse nella Casa Circondariale Pagliarelli di Palermo, dalle quali “farsi adottare” per sostenere queste donne e il progetto etico che le vede protagoniste.

Lungo e ricco di celebrazioni e riti di carattere liturgico, artistico – culturale sarà questo week end, da trascorrere tra visite in notturna immersi nei capolavori del Serpotta, drammi e misteri all’interno della cripta Lanza di Trabia, esposizioni di manufatti di artigianato locale, antiquariato e vintage, degustazioni e concerti.

«Abbiamo voluto ancora una volta offrire alla città iniziative di spessore  in sinergia con il “Distretto sociale evoluto” rappresentato dal Genio di Palermo – spiega Salvatore Bivona, presidente regionale della CIDEC – perché crediamo che il binomio cultura economia sia la chiave per lo sviluppo del territorio, con una particolare attenzione rivolta all’artigianato e alle produzioni locali».

43Irrinunciabile, alle 18 di oggi,  la processione della luce che vedrà sfilare le piccole Santa Lucia lungo le vie e i vicoli del centro storico. Partendo dalla chiesa di Santa Maria in Valverde, in piazza Cavalieri di Malta, le bimbe attraverseranno la Vucciria accompagnate dagli “abbanniaturi”, per rientrare da dove sono uscite, dando modo di ammirare sino alle 23 la Cripta dei Lanza a lume di candela.

Gli amanti dell’arte potranno visitare dalle 18 alle 23 di oggi e domani gli Oratori del SS. Rosario in San Domenico, di Santa Cita e della Cripta dei Lanza, all’interno della chiesa di San Mamiliano (solo oggi).

Come dicevano, a lume di candela, sarà possibile scoprire le meraviglie del barocco del Serpotta e addentrarsi nei misteri racchiusi in una delle cripte più belle di Palermo. Apertura straordinaria anche per le chiese di San Giorgio ai Genovesi e S. Maria in Valverde, dove saranno ospitati i presepi del concorso “I presepi diffusi ai Tesori della Loggia”.

Palermo, i suoi colori e i suoi chiaroscuri, invece, saranno i protagonisti della mostra “Interguglielmi, un racconto per immagini di Palermo“, percorso narrato attraverso gli scatti di una delle più antiche a autorevoli famiglie di fotografi di Palermo. La mostra sarà allestita nell’anti-oratorio di Santa Cita e resterà aperta per tutto il fine settimana.

SantaLuciaPer i buongustai, dalle 17 di oggi e per tutto il week end, l’Antica Focacceria San Francesco sarà presente conSanta Lucia e il cibo dell’antica tradizione palermitana“, momento enogastronomico all’interno del giardino di Santa Cita. Nel cui oratorio, alle 18 di domani, i più piccoli potranno partecipare alla presentazione del libro “La Piuma La Stella La Rosa” (Ed. Masso delle Fate), fiaba illustrata dalla scrittice-pittrice Anna Paola Gorozpe Perez-Pria.

Domenica sarà anche il giorno dedicato alla musica. Si inizia alle ore 10.30, all’interno della chiesa di S. Maria in Valverde, con l’Orchestra giovani talenti del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo. Si proseguirà alle 19, in piazza San Domenico, con la Big Sax Band, mentre alle 21 ci si sposterà nella chiesa di San Mamiliano per assistere al concerto del Coro Gospel Project.

Per tutta la durata dell’evento, inoltre, si potrà visitare la mostra mercato degli hobbisti dell’associazione “Artigianando”, allestita nei saloni della Chiesa di San Mamiliano,  mentre le istallazioni d’arte di Caterina Villari si troveranno nel giardino di Santa Cita, insieme agli antiquari e agli appassionati di modernariato e vintage. Entrambe le mostre mercato saranno aperte dalle 10 alle 24 di oggi e domani.

santacita17

Santa Cita

Si potrà, infine, acquistare “L’albero della vita“, un ciondolo ideato e realizzato da Antonino Amato, maestro argentiere, iscritto dall’UNESCO fra i Tesori Umani Viventi nel “Libro dei Saperi del Registro delle Eredità Immateriali”. Il ricavato verrà devoluto all’Orchestra Sinfonica Infantile Quattrocanti, che utilizza il sistema Abreu con i bambini di 8 etnie diverse del centro storico cittadino che ne fanno parte.

Gilda Sciortino

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...