Il Suono diventa magico e con Lelio Giannetto passa attraverso i sacri testi

1525442_10207983818734088_5782492902369824042_n.jpgSi intitola “Suono Santo Subito” lo spettacolo di teatro del suono su scala ambientale per orchestra, voci e pubblico itinerante che andrà in scena: alle 12 di oggi, a piazza Pretoria (Fontana delle Vergogna); alle 16 di lunedì 4 gennaio, a piazza S. Anna (Gam); alle 12 di domenica 10 gennaio, in piazza Verdi (Teatro Massimo).

Un progetto che si fonda sull’utilizzo del suono come momento di allontanamento dalla realtà mistificata e recupero del senso del divino presente nella natura. I testi sono, infatti,  tratti dalle sacre scritture delle differenti culture religiose presenti in tutto il mondo (Antico Testamento, Torà, Corano, Libro dei Veda, Libro del Tao, Tradizione degli indiani d’America, Dialoghi di Confucio) tenendo in considerazione il difficile momento storico in corso.

A dare vita alle performance saranno numerosissimi artisti, guidati e animati da Lelio Giannetto (ideatore del progetto, musicista e regista del suono), la Sicilian Improvvisers Orchestra e performer del laboratorio multiculturale. Ospiti i musicisti e gli attori del laboratorio di drammaturgia del suono.

A curare la segreteria artistica sono Valeria Cuffaro e Yousif Latif Jaralla, la prima anche come segretaria di produzione, mentre il secondo pure nelle vesti di coordinatore delle comunità straniere insieme a Sofian Mussein.

Gli spettacoli fanno parte delle manifestazioni scelte dall’assessorato alla Cultura del Comune di Palermo per le festività natalizie e di fine anno.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...