A venti anni dalla sua uccisione, si ricorda il piccolo Di Matteo

di matteo

Giuseppe Di Matteo

C’era una volta un bambino che amava i cavalli. Un mondo, quello che si racchiude in questa frase, purtroppo fatto a pezzi due decenni fa.

Ricorre oggi il XX anniversario dell’assassinio del piccolo Giuseppe Di Matteo, strangolato e sciolto nell’acido a soli 15 anni, avendo l’unica colpa di essere figlio di Santino Di Matteo che, pentitosi, cominciò a collaborare con la giustizia e a raccontare particolari sulla strage di Capaci.

Fu Giovanni Brusca a porre fine alla sua giovanissima vita, tenendolo prigioniero per 779 giorni, 180 dei quali senza mai fargli vedere la luce, nel casolare che oggi si chiama Giardino della Memoria. Luogo in cui oggi si sarebbe dovuta svolgere la manifestazione in suo ricordo ma che, a causa delle importanti precipitazioni dei giorni scorsi, è momentaneamente inaccessibile. La manifestazione subirà, quindi, alcuni cambiamenti.

Intanto, alle 10.30, nella Chiesa Madre di San Giuseppe Jato, si celebrerà una  Messa in ricordo di tutti i bambini innocenti vittime della violenza dell’uomo. Subito dopo la funzione, ci si sposterà nell’aula multimediale dell’ex Casa del Fanciullo, in via Vittorio Emanuele, dove Martino Lo Cascio interpreterà in forma recitata uno scritto su Giuseppe Di Matteo. Seguirà la testimonianza sulla sua tragica storia, a opera dei volontari di Libera del comprensorio della Valle dello Jato, con i saluti istituzionali del sindaco di San Giuseppe Jato, Davide Licari.

Locandina_GDM«L‘iniziativa è perfettamente in linea con i valori e la nostra missione – affermano i soci del Gruppo d’Iniziativa Territoriale della Sicilia Ovest di Banca Etica – perché la lotta contro le mafie è un dovere civico di cui ogni cittadino responsabile dovrebbe farsi carico. Dal punto di vista storico, la vicenda del piccolo Giuseppe di Matteo ha un valore dirompente poiché distrugge la falsa identità benigna che la mafia si è creata per trovare consenso sociale tra la gente. Con questa feroce uccisione, cosa nostra ha perso ed è bene che ognuno conosca la sua storia».

A Palermo, il piccolo Di Matteo sarà ricordato alle 12.30 nella struttura equestre della Favorita, alla presenza delle rappresentanze istituzionali locali.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...