Il volontariato siciliano fotografato da una ricerca. I risultati il 29 gennaio a Villa Zito

volontariato-lascia-segno-donna-WEBCirca 132mila soci e oltre 23mila volontari. Sono i numeri del volontariato siciliano, impegnato prevalentemente in ambito locale, occupandosi di assistenza sociale e protezione civile, cultura, sport e ricreazione, sanità, ambiente e diritti.

Una fotografia  delle Organizzazioni di Volontariato in Sicilia, scattata dalla ricerca realizzata dai tre Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) di Palermo, Catania e Messina e dal Comitato di Gestione del Fondo speciale per il Volontariato Regione Sicilia (CoGe).

Progettata e coordinata da un comitato tecnico-scientifico, composto da docenti e specialisti delle Università di Catania, Messina e Palermo, da volontari dirigenti dei CSV e da componenti del CoGe Sicilia, nella fase preliminare l’indagine si è articolata in 9 focus group, uno per ogni provincia, mentre successivamente nella somministrazione di un questionario online, a cui hanno risposto, tra maggio e giugno del 2015, 1.168 organizzazioni delle circa 2.200 censite a livello regionale.

L’indagine ha, così, permesso di formulare un “atlante” delle risorse e dei bisogni delle organizzazioni di volontariato, aggiornato al 31 dicembre 2014, che offre ai CSV elementi di valutazione utili per definire una possibile riorganizzazione dei servizi offerti. I risultati rivestono, però, interesse anche per le amministrazioni pubbliche, le istituzioni educative e culturali e le diverse realtà sociali, ai fini della pianificazione delle rispettive attività.

Per saperne di più, basterà partecipare alla presentazione della ricerca, in programma dalle 10 alle 13 di venerdì 29 gennaio a Villa Zito, sede della “Fondazione Sicilia”, in via della Libertà  52.

L’incontro sarà aperto dagli interventi di: Giovanni Puglisi, presidente della Fondazione Sicilia; Vito Puccio, presidente del CoGe Sicila; Ferdinando Siringo, portavoce del Coordinamento dei CSV siciliani. La presentazione dei risultati sarà, invece, affidata al coordinatore tecnico-scientifico della ricerca Nereo Zamaro, direttore delle Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport della Regione Lazio.

Seguiranno le riflessioni di: Piero Fantozzi, ordinario di Sociologia dei fenomeni politici dell’Università della Calabria; Paolo Venturi, direttore dell’AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit); dei presidenti dei CSV siciliani. Prima del dibattito, interverrà l’assessore regionale alla Famiglia, Politiche sociali e del Lavoro, Gianluca Antonello Miccichè. Alla presentazione prenderanno parte anche volontari di decine di associazioni di tutta la Sicilia.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...