Al Teatro Lelio la forza dirompente e magica di Anna Bonomolo

11206089_1058746080831666_5698194399571952312_n

Anna Bonomolo (Photo by Donatella Stassi)

E’ proprio il caso di dirlo. Assistere a un concerto di Anna Bonomolo non è ascoltare solo musica, ma fare una vera e propria esperienza dei sensi, alla fine della quale viene solo voglia di chiederle di ricominciare, come si fa quando un pezzo piace alla follia e si rimette e rimette all’infinito. Consumando oggi il cd di turno, mentre neanche tanto tempo fa il mai dimenticato Lp, le cui tracce, proprio  nel caso di quelli più amati, sono diventati veri e propri solchi.

Del resto, il jazz, più di ogni altro genere, è anche un modo di stare nel mondo insieme agli altri, sviluppando la capacità di far succedere delle cose incredibili, nel più vero e sentito progetto di squadra.

JAZZ IN PROGRESS è tutto quello che abbiamo appena detto. E’, inoltre, la prova che esiste un punto d’incontro in cui la musica riesce a ritrovarsi. Un progetto, che rivisita in maniera raffinata e sobria, a volte jazzy e a volte bluesy, ma anche molto pop, alcuni degli standard più conosciuti dello scorso secolo, il cui unico filo conduttore è molto semplicemente la capacità interpretativa di questa cantante palermitana. Un’artista che, con interpretazioni sempre personalissime, affronta standards di jazz, pop, soul e musica italiana, amata da chi cerca un tipo di musica raffinata e, allo stesso tempo, un po’ “sporca”, come quella che sanno regalare solo i cantanti neri.

 Chi non crede a tutto questo, può farsi avanti ed esserci, alle 21.30 di venerdì 5 febbraio al Teatro Lelio, dove la performance di Anna Bonomolo trasformerà la serata in un viaggio carico di emozioni. Ad accompagnarla: l’armonica blues di Luciano Monterosso, il piano di Diego Spitaleri, il basso di Fabio Lannino, la chitarra elettrica di Germano Seggio, la batteria di Sebastiano Alioto.

12512718_1058746000831674_8644762663425514636_n

(Photo by Donatella Stassi)

Un concerto che rivisiterà diversi generi musicali, in un ibrido soul che mostrerà  la maturazione di un’idea e di un modo di vedere il jazz, da parte di questa raffinata artista palermitana, tutto suo. Sarà, infatti, un concerto emozionante, che donerà a Palermo quel “progress” necessario alla sua identità.

Da non sottovalutare il fatto che i musicisti sul palco insieme ad Anna Bonomolo sono sono gli amici che lei stessa sceglie ogni giorno per la stima, la complicità, ma anche per una indiscussa morale e una condivisione artistica eccellente.

Il biglietto costa 13 euro intero e 10 ridotto (per tutti gli “over 65 i titolari di Carta Idea, Carta Diamond, Primafilacard, Cral Unicredit, Cral Forze dell’Ordine, “under 26”, Associati “Genitori&Figli”). Sono disponibili presso “Spazio a Tempo Alab“, in corso  Vittorio Emanuele 297.

Partner dell’evento, la cui direzione  artistica è curata da Valentina Frinchi, é “Siciliae Mundi“, associazione culturale a difesa del territorio e del cittadino.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...