Al Supercineclub del Rouge et Noir è “Effetto Notte”

Efetto Notte.jpg«È un film di sintesi… Un incrocio. Come se i personaggi di tutti i miei vecchi film si incontrassero… Ci sono parecchie cose iniziate in altri film che terminano qui, io do loro una conclusione». Sono le parole con le quali Francois Truffaut parla del suo “Effetto notte”, il capolavoro del regista francese, una perla della cinematografia francese dopo tante pellicole-cult americane, che sarà proiettato alle 21 di oggi al Supercineclub del Rouge et Noir.

Quello a cui si potrà assistere questa sera sarà un metaffilm (un film dentro un altro film, che a sua volta contiene i personaggi della sua intera filmografia), in cui Truffaut mette in scena, incrociandoli amabilmente, episodi e retroscena di un set cinematografico, insieme ai vissuti personali degli attori impegnati nella lavorazione, a partire da se stesso nel doppio ruolo del regista del film e del film che lo contiene.

Un lavoro dal quale emerge tutta la sua poetica, uno dei  più grandi atti d’amore che un regista abbia compiuto nei confronti del cinema. Un film profondamente personale, ricco di citazioni e autocitazioni e, nello stesso tempo, un manuale pubblico per coloro che amano il cinema come una vita parallela alla propria esistenza. Con “Effetto notte“, Truffaut vinse l’Oscar per il miglior film straniero nel 1974. Imperdonabile non vederlo.

A introdurre la visione del film saranno, alle 20.30, Gian Mauro Costa e il direttore del “Centro culturale francese” di Palermo, Eric Biagi. Biglietto 4 € / 3 € under 30; film+consumazione+aperitivo a buffet, invece, 10 €.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...