Carl Ludwig Hübsch e la Sicilian Improvisers Orchestra insieme ai Cantieri della Zisa

12659613_10208278534261792_2076437028_n.jpgDue appuntamenti che si annunciano memorabili, giovedì 11 e venerdì 12 febbraio, nella Sala Wenders del Goethe-Institut, ai Cantieri Culturali della Zisa. L’occasione? La Carl Ludwig Hübsch & Sicilian Improvisers Orchestra, con una nuova composizione realizzata appositamente per le speciali caratteristiche dell’ensemble siciliano.

Performance rock, pop, jazz, musica colta, da camera e dal mondo, prime esecuzioni assolute, incontri d’improvvisazione radicale e composizioni istantanee che emergono da una settimana di residenza creativa –  promossa dall’associazione per la musica contemporanea “Curva Minore”, in collaborazione con il Goethe-Institut di Palermo – che ha visto la “Sicilian Improvisers Orchestra” diventare oggetto d’interesse del gruppo di musicisti/compositori della cosiddetta nuova Scuola di Colonia.

Artisti che, sparsasi la voce, chiedono di poter lavorare con questo speciale ensemble, proprio per le capacità di amalgamare, in perfetta unità sonora di stile mediterraneo, le suggestioni compositive provenienti dai più lontani contesti del pensiero musicale contemporaneo.

Secondo una regola ormai consolidata nel contesto delle nuove generazioni musicali, domani prenderanno vita degli incontri musicali d’improvvisazione con  delle vere e proprie composizioni istantanee tra piccoli gruppi formati dai componenti della S.I.O. e il virtuoso musicista di Colonia. Venerdì 12, invece, si ascolteranno in prima esecuzione assoluta le musiche di Carl Ludwig Hübsch, composte appositamente per la formazione siciliana.

12666398_10208278524141539_659298800_n

Carl Ludwig Hubsch

Considerato tra i più importanti musicisti e compositori europei liberi da ogni possibile classificazione di genere o stile,  Hübsch dal 1983 si dedica interamente al magico mondo delle frequenze gravi, diventando in brevissimo tempo uno dei più virtuosi musicisti di Basso Tuba.

Influenzato da musicisti quali Frank Zappa, il nigeriano King Sunny Ade, il gruppo californiano anarco-punk “Dead Kennedys” e molta della musica colta di stampo occidentale, inizia la sua carriera di compositore scrivendo e, contestualmente, suonando per i più importanti gruppi della scena europea: Ensemle Hiatus, The Multiple Joyce Orchestra e Theatre Hora, insieme ai più virtuosi musicisti come Jaap Blonk, Gunda Gottschalk, Thomas Lehn, Frank Gratkowski, Joëlle Léandre, Han Bennink, Willem Breuker e tanti altri.

Lo spettacolo di domani avrà inizio alle 21.15 e vedrà CARL LUDWIG HÜBSCH incontrare un parterre d’accezione composto da: Tiziana Maionica (voce lirica), Eva Geraci (flauto), Benedetto Basile (flauto), Marcello Cinà (sassofono soprano), Dario Compagna (clarinetto), Beppe Viola (strumenti ad ancia, flauti etnici), Giuseppe Greco (chitarra), Gandolfo Pagano (chitarra preparata), Alessandro Librio (violino, viola), Lelio Giannetto (contrabbasso) e Alessandra Pipitone (pianoforte).

Gli stessi musicisti si ritroveranno, alle 21.30 di venerdì 12, dopo l’assolo di tuba di Hübsch, per dare vita come SICILIAN IMPROVISERS ORCHESTRA a una performance attesa da molti.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...