San Valentino a Santa Margherita Belice, immersi nella memoria del Gattopardo

Palazzo Filangeri di Cutò sede del municipio di Santa Margherita

Palazzo Filangeri Cutò

E’ tutto pronto per il secondo itinerario dei 10 viaggi culturali proposti per il 2016 da Spazio Cultura al fine di andare alla ricerca dell’identità e della memoria siciliana.

L’itinerario scelto per San Valentino sarà Santa Margherita Belice, percorso volto a scoprire uno dei più grandi scrittori siciliani, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, come anche il libro più famoso che narra di amore e passioni, storie e avvenimenti in una terra di Sicilia, lontana ma tutt’ora presente sui luoghi, sulle orme di un passato che proprio in questo luogo  rappresenta la memoria presente narrata nel Gattopardo.

Ospiti del Parco Letterario del Gattopardo – guidati dal suo direttore scientifico, il professore Matteo Raimondi – si percorreranno le orme dello scrittore sui luoghi dove visse. All’interno del Museo del Gattopardo si sveleranno i cimeli e gli scritti originali, potendo ammirare una copia autentica dell’originale manoscritto e del dattiloscritto, donato da Gioacchino Lanza Tomasi ed esposto nelle sale del nuovo spazio museale di Santa Margherita. Pagine che costituiranno il vero polo di attrazione di tutto il Parco, insieme alle postazioni multimediali che fanno rivivere i saggi critici e i film dedicati all’opera.

Il viaggio proposto dalla Libreria Macaione di Palermo punta, inoltre, anche a visitare i luoghi della cittadina che nel 1968, come tante altre del Belice, venne devastata dal terremoto che cambiò per sempre il volto di una Sicilia, dove sono ancora vivi e profondi i segni di quel tremendo evento .

Si potrà, poi, pranzare tutti insieme all’interno del Museo, ulteriore tappa di un itinerario tra i sapori locali del Belice, terra fertile e ricca di produzioni agricole, diventate eccellenze e tutelate per le loro valenze culturali e rurali.

Una ulteriore visita porterà gli speciali turisti dentro una delle aziende locali di Santa Margherita, il pastificio artigianale Gaudino, il cui titolare avrà il piacere di fare conoscere uno dei prodotti più importanti della dieta mediterranea: la pasta di grani duri siciliani.

Chi è interessato e vuole partecipare, deve recarsi in libreria, a civico 102 di via Marchese di Villabianca e prenotarsi entro e non oltre le 13 di venerdì 12 febbraio.

Aurora Della Valle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...