Studenti in via Li Muli per pulire la lapide dedicata a Pio la Torre e Rosario Di Salvo

Una mattinata di piena e condivisa legalità, quella in programma alle 8.45 di lunedì 18 aprile, davanti alla lapide commemorativa di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, in via Li Muli, nei pressi di piazza Turba, dove il 30 aprile del 1982 vennero trucidati da un commando mafioso.

A essere presenti saranno le scuole che hanno adottato il luogo dell’eccidio – l’elementare “Ragusa-Moleti“, l’I.C “Pestalozzi-Cavour“, l’ICS Perez – Madre Teresa di Calcutta, l’IIS Vincenzo Ragusa-Otama Kiyohara, il Filippo Parlatore e l’ITET “Pio La Torre” – pronte a rimboccarsi le maniche, pulendo e rifacendo il look alla lapide.

Insieme al Centro Studi “Pio La Torre”, che ogni anno promuove l’iniziativa, saranno presenti il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il presidente della IV circoscrizione, Silvio Moncada, e il presidente del Centro “Pio La Torre”, Vito Lo Monaco.

Sarà anche l’occasione per presentare il protocollo d’intesa che sarà siglato sul posto tra l’amministrazione comunale di Palermo e il Centro “Pio La Torre”, sulla scia di quelli attuati in altri comuni siciliani. Tante le attività previste dal protocollo, come l’assistenza antiracket, antimafia e antiusura, insieme a un servizio legale e di gratuito patrocinio al fine della costituzione civile in giudizio per eventuali procedimenti giudiziari che coinvolgono il territorio.

Si porteranno avanti anche iniziative formativo-culturali con gli studenti, come anche di studio e ricerca. Sarà, poi, attivata un’apposita applicazione sul sito del Comune per informare, ricevere feedback sul gradimento delle iniziative, consentire la partecipazione dei cittadini attraverso apposite sezioni di  “proposte” su tematiche.

Non mancheranno: i seminari formativi sulla trasparenza e il contrasto della corruzione nella P.A; un piano di utilizzo dei beni confiscati alla mafia; un’attenta selezione dei contraenti e delle procedure di appalti su forniture e servizi; attività di legalità sul territorio comunale, comprese autorizzazioni, licenze e azioni contro il degrado urbano, oltre che gli obblighi in materia di trasparenza e contrasto alla corruzione.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...