“Carte da decifrare”, la personale di Beppe Pepe ai Magazzini Notarili di Tusa

alessia 1 pepe.jpgÈ composta da 15 quadri e un ceppo di un ulivo secolare spezzato da un fulmine la mostra installazione del pittore Beppe Pepe, da potere visutare sino al 10 settembre ai Magazzini Notarili di Tusa. Una personale, dal titolo “Carte da decifrare“, che rappresenta il ritorno alle origini di questo artista – che da quarant’anni vive e opera ad Alba, capitale delle Langhe e patrimonio Unesco – che negli ultimi anni è tornato spesso nel luogo in cui è nato.

La mostra ruota attorno alla presenza-assenza dell’ulivo, vedendo il quadro diventare per l’artista, attraverso una fitta rete di  rimandi e similitudini, proprio come l’ulivo per il contadino.

«Senza dubbio l’albero più importante del luogo dove sono nato – scrive Pepe nelle sue note –  un po’ come l’albero della vita: ha sempre dato ricchezza e ogni famiglia ne possedeva anche solo qualche esemplare. Sono stato così stimolato nella creazione di questa installazione proprio dall’assenza da questo luogo per diverso tempo. E poi è successo che per anni consecutivi vi sono ritornato e ogni volta mi trovavo a passeggiare nelle campagne e questi alberi sono stati come un richiamo forte, di ricordo, di memoria».

Gilda Sciortino

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...