Prende il largo la Palermo-Montecarlo, regata velica attenta al sociale

vela 3Ai nastri di partenza l’edizione 2016 della regata velica Palermo-Montecarlo, organizzata per il dopdicesimo anno consecutivo dal Circolo della Vela Sicilia e dallo Yacht club de Monaco, in collaborazione con lo Yacht club Costa Smeralda.

Puntualmente, come sempre da 12 anni a questa parte, a mezzogiorno  di domenica 21 agosto il Golfo di Mondello si punteggerà di ben 59 barche a vela, un record di iscritti in rappresentanza di 11 nazioni.

La regata d’altura che collega Palermo con il Principato di Monaco è ormai entrata fra le classiche del Mediterraneo, sostenuta dal Comune di Palermo  e dalla Regione Siciliana.

La barca a vela che gareggerà per il Circolo Nautico Costa Ponente, sotto l’egida dell’Associazione “Giustizia per le strade – Davide Scarfeo”, è Damaclé per sostenere la quale è stata lanciata l’iniziativa #siamotuttisullastessabarca, nata su impulso di Marina, Michele e Giuliana Scarfeo.

Un modo per essere partecipi a una campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale, con un messaggio che attraverserà in corsa, a vele spiegate, tutto il Mediterraneo. Alcuni nomi di persone che hanno perso la vita, coinvolte loro malgrado da quanti guidano in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe, sono stati, infatti, riportati sul suo scafo.

vela

Foto di Salvatore Lopez

Per conoscere la posizione di Damaclè durante la traversata, basta seguire l’hashtag #siamotuttisullastessabarca.  Costituirà l’ulteriore occasione per dimostrare la propria sensibilità nei riguardi di un tema scottante e delicato come quello della sicurezza stradale, ricordando prima di tutto a se stessi quanto,  una guida scorretta e azzardata, costituisca un rischio per tutti.

Un messaggio rafforzato dal valore sociale di questa prestigiosa gara che vede la sezione Palermo Centro della Lega Navale Italiana partecipare con un team costituito da soci della Sezione, tre dei quali portatori di disabilità: l’armatrice Cristina Lombardi, Umberto Corona, Ermanno Ferrigno e il figlio Manfredi, Michele Gambino, Gianni Golino, Carlo Lo Biundo e Johnny Manzo.

Insieme punteranno rotta verso Montecarlo, dopo aver doppiato il cancello in Costa Smeralda, a bordo di Blitz, un  Jeanneau Sun Kiss 47 messo a disposizione dall’armatrice Cristina Lombardi, nonché presidente dell’associazione svizzera “Il Sorgitore”, con la quale esiste uno splendido rapporto di collaborazione. L’associazione no-profit, infatti, mira allo sviluppo delle capacità individuali attraverso la navigazione a vela in alto mare quale mezzo educativo per la prevenzione e il recupero del disagio psico-sociale di adolescenti.

vela 2.jpg

Foto di Salvatore Lopez

Gemellata con Blitz sarà, inoltre, la barca dei Diversamente Marinai, con a bordo il velista non vedente Mario Santoni, con la quale si procederà allo scambio di guidoni sia alla partenza che all’arrivo.  Insomma, dei presupposti di tutto rispetto che fanno presagire una regata, anche quest’anno, da annoverare negli annali.

Gilda Sciortino

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...