Al Film fest di Sciacca “U Vattiu”, di Giuseppe Moschella con Emanuela Mulè

U vattiu 2

Emanuela Mulè

C’è  la Sicilia, con tutte le sue contraddizioni  tra i protagonisti dell’ultima fatica cinematografica di Giuseppe Moschella, regista del film  breve “U Vattiu”, selezionato per la finale del prestigioso Film Fest di Sciacca, dove verrà proiettato alle 18 di domenica 28 agosto.

Prodotto dal Nuovo Imaie di Roma e  dalla Cammelli di Palermo e coprodotto da Les Arts Florissants di Palermo, il film ha tra i protagonisti principali Emanuela Mulè,  affascinante e versatile attrice di teatro, cinema e tv.

Nel cast anche Ludovico Caldarera, Paolino Blandano, Nando Chifari  e Alessandro Pennacchio. Importante la collaborazione con altri professionisti del settore: Diego Spitaleri per la colonna sonora, Rino Pitruzzella per il montaggio, Ugo Flandina per la fotografia.

Un progetto audiovisivo, quello di Moschella – attore, regista e autore siciliano –  che qualche anno fa ha ideato e scritto questa storia, in realtà nata per trovare la sua luce come lungometraggio. Ha, quindi, dovuto ridurre la sceneggiatura al fine di inserirla nel linguaggio immediato e sintetico del cortometraggio: un genere che lo ha più volte premiato nell’arco della sua carriera.

muleA fare bella mostra di se, lo dicevamo, la nostra Isola. La bellezza incantevole e inestimabile delle location, infatti, profuma di arte, trasuda di cultura e diventa splendido palcoscenico che accoglie e vede dipanarsi la difficile storia del giovane protagonista del film che tratta la delicata questione del suo ingresso “nell’onorata società” siciliana.

È imminente la festa del suo “battesimo”, del suo ingresso da “uomo” nel clan del padre. Ma Gino è diverso e non solo perché omosessuale. L’autore ha voluto evidenziare un rapporto familiare difficile, ancor di più se incastonato in una classe sociale alta ma pervasa dalle leggi mafiose, queste ultime raccontate con un linguaggio che non vuole utilizzare stereotipi nella recitazione ma neanche nella scelta degli attori e dei personaggi. Di spicco la scena finale, nella quale il dialogo tra padre e figlio risulta particolarmente intenso,  mettendo a nudo la fragilità dell’uomo potente e la risoluta determinazione del giovane figlio.

Un “battesimo”, dunque, che da evento obbligato diviene momento emblematico di liberazione, qui affidato al ruolo della donna, strumento indispensabile di presa di coscienza e coraggiosa azione, nonché possibile specchio in cui ogni cittadino possa vedere riflessa la sana rivendicazione della propria dignità.

Il film è in bianco e nero, dimensione amata dal regista in quanto contribuisce a sottolineare i contrasti della sua terra  e circoscrive i suoi conflitti e la sua bellezza in uno spazio fuori dal tempo.

locandina.jpgLe inquadrature decise propongono alla vista dello spettatore l’esistenza di un legame inscindibile tra l’individuo e gli schemi mentali prevalenti della sua terra e della sua famiglia: nel bene e nel male, s’instaura tra essi un’influenza reciproca.

«Rinnovarsi deve essere sempre possibile. Significa, infatti, partire sempre da ciò che costituisce il nostro patrimonio – afferma il regista – riuscendo anche a trasformare la nostra dimensione di cittadini  e di esseri umani. Vuol dire eliminare ciò che è diventato  stantio e pericoloso, diventato alibi per una cultura che osanna  e celebra il non far nulla contro chi distrugge e infanga sempre più il nostro essere siciliani e in primis  esseri umani».

Ardua ma non impossibile la riuscita del progetto di Giuseppe Moschella, il cui intento è promuovere quei valori in grado di conferire reale stabilità al nucleo sociale partendo dal microcosmo familiare, dove imperante dovrebbe essere il dialogo e l’accettazione dell’altro.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...