Educarnival 2017, l’arte viaggia sui carri di Carnevale del liceo”Ragusa Kiyohara”

libro.jpgLavoreranno sino a tarda notte per definire gli splendidi abiti che abbelliranno i carri, pronti a sfilare lungo tutto il centro storico e dimostrare quanta arte e creatività posseggono.

Sono gli studenti del liceo artistico statale “Vincenzo Ragusa e Otama Kiyohara” di piazza Turba, tra i partecipanti alla sfilata di Carnevale che domenica 26 febbraio percorrerà tutto il centro storico animando la città con tanto ma tanto brio.

A coinvolgere le circa cinquanta scuole del capoluogo e della provincia sono stati il presidente del CRAL Istruzione e Formazione, Calogero Sciamè, coadiuvato dal direttore responsabile della manifestazione Massimo Valentino, e dai direttori artistici Vanessa Bellanca e Marianna Cracchiolo.

In tutto 44 i gruppi maschera partecipanti a “Educarnival  2017”, che per questa terza edizione ha scelto il “turismo sostenibile” come tema sul quale le scuole di primo e secondo grado della città di Palermo hanno lavorato per realizzare le loro opere.

battagliaGrazie, poi, alla grande disponibilità degli insegnanti e della dirigenza, gli studenti del liceo di piazza Turba stanno potendo partecipare senza mettere mano al portafogli. Cosa non sempre così scontata.

Circa 90 gli studenti che sfileranno con le facce dipinte con i colori dei più famosi quadri siciliani, mentre 4 saranno i carri realizzati tutti con materiali di riciclo. Così come i fantasiosi e coloratissimi abiti.

«Avremo anche un libro gigantesco che aprirà il corteo – spiega Giovanna Bellanca, insegnante di Discipline Pittoriche – con dentro tutte le sfumature di un viaggio in blu, il colore che anima tutto il nostro progetto. Abbiamo immaginato che le opere d’arte ci vengano incontro, facendoci ispirare proprio dai grandi artisti  contemporanei, da Guttuso a Schifano, da Caruso a Catalano, per fare solo alcuni nomi, perfetti traghettatori di questa nostra avventura».

unnamedInsomma arte e cultura, come del resto dovrebbe essere per gli studenti di queso liceo che avranno, anche attraverso questa iniziativa, la possibilità di dimostrare quanto talento alberga in loro.

«Sono tutti molto coinvolti e presenti – aggiunge Tiziana Battaglia, insegnante di Discipline Plastiche Scultoree – e questo determinerà la qualità del lavoro. Alla fine, però, vogliamo divertirci. Avremo la Trinacria, il mare, il carretto siciliano, poi sedici metri di mare indossato da altrettanti ragazzi, quindi un enorme ventaglio con  le battaglie dei Paladini al quale sto lavorando io insieme ai ragazzi. Bisogna, però, che veniate per capire la complessità di un progetto come questo».

Non manca, dunque, proprio nulla alla partenza della sfilata che si muoverà alle 15 dalla Cattedrale. Sicuramente queste ultime ore saranno non solo frenetiche ma anche determinanti per decidere i vincitori. E si perché, alle 20, quando tutti giungeranno a piazza Verdi, verranno assegnati i premi alle scuole primarie e alle superiori in base a requisiti che guardano alla maschera più bella, alla  sostenibilità e all’aderenza al tema scelto.

Sarà il momento, l’arrivo e la discesa dai carri, per liberarsi da ogni tensione e divertirsi tutti insieme, grandi e piccini, facendo festa davanti al Teatro Massimo, così come del resto impone il Carnevale in ogni parte del mondo.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...