ProMondello: il futuro della borgata passa dalla destagionalizzazione. Dall’1 aprile il via alla stagione della Italo Belga

mondello.jpgRiunirsi per discutere ed elaborare strategie condivise: è stato  l’obiettivo del primo OST (Open Space Tecnology) di ProMondello, che ha visto seduti attorno ai tavoli di discussione, cittadini e amministratori interessati al futuro della borgata palermitana.

Che Mondello abbia bisogno di un piano strategico di rilancio  lo sanno e lo capiscono molti, consapevoli anche del fatto che questo deve necessariamente passare dalla destagionalizzazione. Perché Mondello è bella tutto l’anno, il clima permette attività in spiaggia già dalla primavera  – quest’anno il primo lido della Mondello Italo Belga aprirà i battenti l’1 aprile (tempo permettendo), nel corso di una lunga giornata gratuita in cui si potranno scoprire le novità della prossima stagione – e il paese è delizioso. Ecco, quindi, che la destagionalizzazione deve per forza tenere in considerazione eventi e marketing – tra le proposte sul tavolo: un mercato del pesce nel week end, ristorantini a km0 legati al territorio, manifestazioni sportive, visite guidate ed escursioni -, ma deve anche poter contare su servizi pubblici adeguati, fonti energetiche, pulizia e sicurezza.

Insomma, ripensare Mondello ma senza piangersi addosso: la borgata è una responsabilità di tutti, pubblici e privati, abitanti e commercianti, cittadini e amministratori.

A tutto questo vuole pensare ProMondello, processo partecipativo che parte dalla gente, nato su input della Mondello Italo Belga che per prima ha investito sulla borgata, ma è sempre un’idea condivisa. Ecco, tra i primi interventi, la proposta di un questionario per individuare i punti deboli (e forti) della borgata. Il sondaggio è ancora sui social (www.promondello.it), ma ci sono già i primi risultati:  dalle prime risposte – finora 157 partecipanti, 74 uomini e 83 donne,  soprattutto nella fascia di età che va dai 30 ai 49 anni (49%) e 15-29 anni (33%), seguiti da un 12% tra i 50 e i 64 anni; in maggioranza, liberi professionisti e studenti – si è compreso subito che una delle note dolenti di Mondello è la viabilità: il 59,4 % usa l’auto, il 19,4% la moto, il 7,1% i mezzi pubblici e lo stesso numero, la bici; e un 5,8% va a piedi.

mondello 2Quasi tutti (80,4%) dichiarano che preferirebbero un altro mezzo e che userebbero volentieri il tram (41,4%) o l’autobus (33,6%). Sempre agli stessi, è stato chiesto di valutare l’attuale servizio di mezzi pubblici per Mondello: in una scala da 1 (pessimo) a 10 (ottimo), soltanto il 5% è sopra la sufficienza, il 19,9% lo valuta pessimo, e il 63,6% è su scala comunque negativa.

Circa la metà degli intervistati, poi, pensa a che a Mondello ci sia un problema di inquinamento acustico (il 52,1% contro il 47,9%) e che le questioni che la borgata deve risolvere sono la sicurezza in spiaggia e nelle abitazioni, ma anche il randagismo e le singole aggressioni.

Durante l’OST di ProMondello, si è parlato anche di cabine: il “no” è comune, ma si deve pensare al futuro.

«La scelta della Mondello Italo Belga di destinare storicamente quasi tutta la propria concessione a cabine, ha determinato un rallentamento nello sviluppo della borgata verso il turismo – spiega Giuseppe Castellucci, responsabile organizzativo della Italo Belga –, ma è anche vero che è stata una conseguenza dell’irresistibile richiesta dei palermitani di quegli anni. Da dieci anni, però, la spiaggia sta subendo una metamorfosi che sottolinea con maggiore forza l’inadeguatezza dei servizi a supporto di un profondo rilancio».

Numerose altre le idee sul tavolo, tra cui suggerimenti sulla connesione tra pesca e turismo , su un collegamento via mare tra la Cala e Mondello; ma anche sentieri per escursionisti che magari tocchino meraviglie poco conosciute come la grotta Regina (di epoca punico-fenicia), le grotte dell’Addaura o le torri saracene. Ulteriori info su http://www.promondello.it.

Gilda Sciortino

Foto di Mario Cucina e Alessia Firriolo 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...