Con i “Teatranti Instabili” va in scena a Partinico, in un bene confiscato alla mafia, l’Antigone di Sofocle

 

21121954_2004169036486600_1774222870_nNon è indifferente la prossima prova che affronteranno i “Teatranti Instabili”, compagnia di teatro amatoriale, nata a Capaci nel 2014 su iniziativa di Giuseppe Costanzo, il cui progetto  ha sin da subito entusiasmato e coinvolto Maria Pia Greco, Maria Ansaldi, Francesca Ansaldi, Vincenzo Perito ed Antonella Bologna.

Tutti rapiti dalla magia che rappresenta il teatro e che, da allora, non si sono mai fermati. La prova difficile – ma nelle loro corde, dal momento che la scelta dei testi è sempre molto coraggiosa –  a cui ci riferivamo è quella che li vedrà in scena alle 21.30 di domenica 27 agosto al TeatrOfficine, bene confiscato alle mafie, in Contrada Albachiara, a Partinico, con  “L’Antigone” di Sofloche.

Adattato da Caterina Riccobono e diretto da Maria Ansalsi, lo spettacolo avrà come colonna sonora le musiche create da Arturo Di Natale, ma ci saranno anche le percussioni di Salvo Agrusa e Marzia Cillari, pronte a risvegliare la parte emotiva di ogni spettatore. La voce narrante sarà di Maurizio M. D’Amico.

«Fare teatro –  afferma Maria Ansaldi – comporta sacrifici e la nostra compagnia lo sa benissimo. Siamo, però, convinti che valga la pena farli per qualcosa che appassiona. Come diceva Vittorio Gassman, “non si recita per guadagnarsi il pane, si recita per mentire, per smentire di essere diversi da quello che si è. Si recitano parti di eroi perché si è dei vigliacchi, si recitano parti di santi perché si è delle carogne, si recita perché si è dei bugiardi fin dalla nascita e, soprattutto, si recita perché si diventerebbe pazzi non recitando”. Il  teatro e il suo linguaggio aiutano non soltanto a superare le timidezze e le piccole paure, che appartengono al carattere dell’essere umano, ma hanno anche una grande valenza comunitaria e collettiva. Si impara a sostenersi l’uno con l’altro, ma anche e soprattutto a divertirsi insieme».

21101053_2004169016486602_1665400810_n

La regista, Maria Ansaldi, durante le prove

Parole con cui la regista ha aperto  il debutto della compagnia sul palco, portando come prima commedia “A Vilanza”, scritta a quattro mani da Luigi Pirandello e Nino Martoglio. Per la seconda avventura, i “Teatranti Instabili” scelsero “La Lupa” di Giovanni Verga, messa in scena nel maggio del 2015 al Teatro Crystal di Palermo. Nel novembre dello stesso anno proseguirono con “Non è vero ma ci credo”,  commedia brillante di Peppino De Filippo, sempre al Crystal, quindi  con “Il Malato immaginario” di Moliere nell’aprile 2016. Nel successivo mese di ottobre la compagnia,  sempre diretta dalla Ansaldi, portò sulla spiaggia del lungomare di Capaci una bellissima e toccante rappresentazione del viaggio della speranza di tanti migranti.

Sarebbe veramente lungo l’elenco di tutte le opere che hanno visto la luce grazie a questo gruppo di veri e profondi appassionati del teatro che, anche se la sua attività viene definita  “amatoriale”, può reggere il confronto con chi viene considerato professionista.

Va, però, citato l’ultimo spettacolo in ordine di tempo:  “Vita Ri Mari”, rievocazioni di canti, preghiere e orazioni dei pescatori della tonnara, in scena a Isola delle Femmine lo scorso 13 agosto.

Ora è la volta della prova di domenica prossima a Partinico, dove ci saranno anche le Majorettes D’Elite, coreografate da Annalisa Giammanco. In scena: Valeria Scaglione (Antigone), Maria Pia Greco (Ismene), Giuseppe Costanzo (Creonte), Riccardo Siino (Emone), Francesca Ansaldi (Tiresia), Salvatore Vassallo (Guardia), Luisa Cardinale (Corifea), Carlo Selmi (Messaggero), Francesca D’Anna (Euridice), Aurora Ambramonte, Clarissa Blanco e Vita Randazzo (Coro), Vincenzo Perinto, Sebastiano Siino e Vincenzo Longo (Guardie). La realizzazione dei costumi è a cura di Provvidenza Bologna, mentre il tecnico delle luci è Francesco Davì.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...