I “Quadri di Liolà” in anteprima nazionale nella Valle dei Templi

Una rilettura, allo stesso tempo giocosa e antica, delle vicende della più allegra e spensierata tra le commedie di Luigi Pirandello

liolà.jpgÈ inserito nella programmazione estiva “Dal tramonto alle stelle” del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, curato da “SiciliaTeatro” su iniziativa di CoopCulture.

I “Quadri di Liolà” è stato pensato  in occasione dei 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello e andrà in scena in prima nazionale il 22 e 23 settembre nello splendido scenario del Tempio di Giunone. Suil palco un parterre di artisti veramente eccezionale: Moni Ovadia, Mario Incudine, i musicisti Antonio Vasta, Antonio Putzu e Giorgio Rizzo, insieme ai cantanti e danzatori della “Casa del Musical” di Agrigento.

Liolà riecheggia i drammi satireschi della Grecia Antica, là dove commedia e tragedia si inseguono e scambiano i ruoli fino a confondersi. Pirandello ha fatto rivivere queste suggestioni quasi ancestrali nella campagna siciliana agrigentina, sotto un sole antico, secolare, con gesti pigri e lingua ricca. Proprio per questo motivo “SiciliaTeatro” ha deciso di rappresentarlo all’aperto, restituendolo in tal modo al proprio paesaggio, la campagna agrigentina, alle proprie radici più profonde e alle luci, quelle delle giornate di fine estate, per le quali è stata pensata e scritta.

Insuperabile erede della tradizione del racconto orale, dei grandi narratori popolari che giravano le piazze riempiendole di storie, Moni Ovadia avrà al suo fianco Mario Incudine con i suoi musicisti che, sulle note di Nicola Piovani, trascineranno gli spettatori nel vortice di spensieratezza e solarità così fortemente desiderato dall’autore.

Nella Valle dei Templi l'Iliade va in scena all'alba

«Non è  il testo originale, ma una forma di avvicinamento al testo – spiega il regista, Sebastiano Lo Monaco -. È  uno studio per approdare prima o poi a uno spettacolo definitivo. A Ovadia è affidato il compito di narratore, mentre Incudine stesso interpreterà Liolà. Arte affabulatoria, l’importanza dei figli, le musica e la prevalenza del popolo sulla borghesia sono i temi principali. È il popolo che prende coscienza dalla forza».

Lo spettacolo andrà in scena in entrambe le serate alle 21 e i biglietti si possono acquistare in  prevendita, fino ad esaurimento delle disponibilità presso Tourist Service, in via Imera 27, ad Agrigento, tel. 0922-20500. Saranno disponibili amche in biglietteria qualche ora prima dell’evento.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...