Allarme a Cardillo. Troppa spazzatura e mancanza di strisce pedonali

L’intervento sinergico della Circoscrizione e dell’associazione “Il Nostro Quartiere”

CardilloGravi e preoccupanti la condizioni igieniche e di sicurezza che stanno interessando le strade di Cardillo, dove ormai veramente di rado si vedono operatori ecologici intenti a rimuovere l’immondizia che trabocca dai cassonetti. La preoccupazione evidenziata dai residenti ha, così, fatto partire l’azione sinergica di circoscrizione e sociale, al fine di dare una sferzata a una situazione che giorno dopo giorno sta solamente peggiorando.

«Oltre al fatto che stiamo rischiando di creare situazioni insalubri per i cittadini – affermano il presidente dell’associazione “Il nostro quartiere”, Salvatore Alicata, e il presidente della VII Circoscrizione, Giuseppe Fiore – ci sono grossi problemi di sicurezza che riguardano i nostri bambini. Soprattutto in prossimità della scuola D’Angelo di via San Lorenzo e della chiesa “Santa Silvia”, sempre a Cardillo, necessita il rifacimento delle strisce pedonali perchè più volte  più persone hanno rischiato la vita. Situazioni che chiediamo all’amministrazione comunale di risolvere al più presto, anche perchè riguardano in particolar modo i più piccoli che, sia dall’eccessiva spazzatura per le strade sia dai pericoli causati dalle auto che non si fermano per mancanza di qualunque indicazione, rischiano non solo la salute ma anche la vita».

Bianca Palermo

Annunci

Un pensiero su “Allarme a Cardillo. Troppa spazzatura e mancanza di strisce pedonali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...