Natale a Palermo: gli ultimi due concerti per salutare le feste con musicale poesia

5 gennaio - Laudamuste

Laudamus Te

Volge al termine il ciclo di appuntamenti gratuiti di Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini – Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist – in collaborazione con Ande, Zonta Club, l’associazione “Volo” e “Spazio Cultura” per offrirla  alla cittadinanza e ai turisti.

Diretta artisticamente da Gaetano Colajanni, si è aperta nel giorno di Santo Stefano e si è srotolata per tutto il periodo delle feste natalizie, uno dei pochissimi eventi in programma. A ospitare rari momenti di bellezza musicale le chiese di: San Francesco di Paola, Santa Maria La Nova, San Nicolò da Tolentino, San Giuseppe dei Teatini, della Concezione al Capo, della Presentazione di Maria Vergine al Collegio di Maria al Capo, Santa Maria degli Agonizzanti, della Mercede al Capo, Santa Maria della Pace e San Domenico

Grande il consenso di pubblico che ha letteralmente preso d’assalto le chiese, facendo registrare il tutto esaurito anche all’esterno.

Due gli ultimi appuntamenti, il 5 e 6 gennaio, nella chiesa di “Santa Maria della Pace” e nella chiesa monumentale di “San Domenico”.

“Laudamus Te” è il concerto vocale sacro con organo. in programma alle 19 di venerdì 5. Protagoniste saranno sette giovani voci, allieve del soprano Letizia Colajanni nella classe di canto dell’Istituto di alta formazione artistica e musicale “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta. Giulia Alletto, Martina Coppola, Ottavia Guarrera, Elena Pisano, Ester Schillaci, Chiara Sferlazza ed Elena Marchese saranno accompagnate all’organo da Diego Cannizzaro, in un affascinante viaggio nel repertorio sacro di Faurè, Bach, Verdi, Rossini, Pergolesi, Webber, Mozart e Hümperdink.

Per la grande chiusura, alle 19.30 di sabato 6 a “San Domenico”, ritorna l’orchestra dell’Accademia Musicale Sicilia diretta da Gaetano Colajanni, già protagonista del concerto di apertura Con il clarinetto solista di Antonino Lampasona, si farà un vero proprio tuffo nel mondo sfavillante e hollywoodiano di von Weber, Bernstein, Mancini, Webber e Arlem, per chiudere in bellezza con una prima assoluta di Artie Shaw.

Gilda Sciortino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...