Al Teatro Politeama, con Roberto Lopes, gli ultimi istanti di vita di padre Puglisi

Spettacolo.jpgUna riflessione teatral-musicale sugli ultimi istanti della vita di don Pino Puglisi, un dialogo improbabile tra il prete del quartiere Brancaccio di Palermo e il suo killer. È ciò che promette “Tu, da che parte stai?”, spettacolo di Roberto Lopes, rappresentato una settantina di volte in Sicilia e fuori dall’isola, in scena alle 20.30 di lunedì 1 ottobre al Teatro Politeama di Palermo.

Sei le canzoni che lo compongono e che, nell’ambito dell’azione scenica, assumono quasi la funzione di coro greco. Questo in quanto, pur legate alla vicenda particolare dell’uccisione di padre Puglisi e al fenomeno mafioso, tuttavia stimolano la riflessione sulla condizione e sul destino dell’uomo in generale.

«Il titolo della pièce vuole invitare a riflettere sulle responsabilità che ogni cittadino deve as­sumersi nei confronti di una mentalità di sopraffazione, di sfruttamento, di barbarie – spiega il regista – . In questa martoriata terra di Sicilia è un imperativo categorico scegliere da che parte stare anche nelle minuzie della vita quotidiana: rispettare e far rispettare la legge o consegnarsi nelle mani “rassicuranti” del mafioso della zona. Mani grondanti di san­gue, spesso innocente, come quello di Pino Puglisi e di tanti altri, che non si conosco­no ma che ci fanno ben sperare perché questa “mala pianta” potrà fra non molto esse­re estirpata. Cosi come pensava Giovanni Falcone».

Gli arrangiamenti sono di Salvatore Ferraro, la direzione del Coro Polifonico è di Salvo Scinardi, la direzione dell’Orchestra di Fiati di Giovanni la Mattina. Collaboratori dell’Orchestra Sinfonica Siciliana: Biagio Benonato. Francesco Italiano e Giuseppa Raccuglia.

In scena: Cristian Pancaro (Padre Puglisi), Marsilio Museale (killer), Evita Bono (vicina di casa), Rachele Boodhoo (giovane del liceo Vittorio Emanuele II), Marta Randazzo (passante), Jeanette Bono (passante) e Daiana Piastra (passante).

Partecipano pure: Ylenia Castiglione,  Aurora Fortunato, Veronica La Manna, Sophia Nenia, Anna Pellingra, Adriana Salenti e Marta Trupia. Addetti alla scenografìa: Alessia di Bella e Amedeo Aldeghieri.

La messinscena di lunedì 1 ottobre nasce dalla collaborazione tra il liceo classico “Vittorio Emanuele II”, dove Padre Puglisi insegnò dal 1978 al 1993, e il liceo musicale “Regina Margherita”.

Gilda Sciortino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...