Malattie Metaboliche, diabete e obesità. A Palermo il Congresso nazionale SIMDO 2018

Copertina programma Congresso.jpgUn grande momento, una grande occasione, per Palermo Capitale della cultura, quella di accogliere quest’anno il XVII Congresso Nazionale SIMDO (Società Italiana Metabolismo Diabete Obesità). Da giovedì 18 a sanato 20 ottobre, presso l’Hotel Splendid La Torre di Mondello, infatti, professionisti ed esperti sanitari in malattie metaboliche, diabete ed obesità, si confronteranno, terranno eventi formativi e metteranno la loro provata esperienza a disposizione di coloro che intendono raggiungere l’eccellenza clinica e gestionale. Sarà l’occasione per fare il punto della situazione in relazione alle metodiche di cura, alle nuove tecnologie ed alle prospettive nell’ambito della ricerca scientifica.

Il numero delle persone affette da diabete è in continuo aumento ed esperti di diabete provenienti da tutta Italia si confronteranno a Palermo sulla malattia ma anche sulla prevenzione e sulle tecniche d’avanguardia.

La cerimonia di inaugurazione si svolgerà alle 18 di giovedì 18 ottobre alla presenza del Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, e degli assessori regionali alla Salute, all’Istruzione e alla Formazione Professionale, alle Politiche Sociali e Lavoro, alla Famiglia,  ai Beni Culturali, Ruggero Razza, Roberto Lagalla, Maria Ippolito e Sebastiano Tusa. Sarà presente anche il Presidente della Commissione Salute, Servizi Sociali e Sanitari, Margherita La Rocca Ruvolo.

«La SIMDO ha sempre cercato un approccio multi professionale e multidisciplinare nella cura delle malattie metaboliche, con una visione fondata sull’inclusività di tutte le professionalità che, a vario titolo, vogliono confrontare costruttivamente i propri punti di vista – spiega il dott. Vincenzo Provenzano, presidente del Congresso – Per tale ragione, gli eventi formativi SIMDO sono fortemente improntati alla condivisione delle conoscenze, delle esperienze, delle tecnologie sanitarie».

Durante le tre giornate saranno organizzati mini corsi teorici e pratici sugli hot topics di maggiore interesse per i professionisti del settore. Il Congresso Nazionale sarà costituito da sessioni congiunte con le Società Scientifiche ADI, AME, ANMCO, FADOI, SIAMS, SICOB, SIMG, SINPE, SIO, ma non sarà incentrato solo sull’aspetto scientifico. Coinvolgerà, infatti, anche aspetti culturali e sociali.

FOTO DOTT. VINCENZO PROVENZANO

Dott. Vincenzo Provenzano

Oltre all’acquisizione di conoscenze nell’ambito delle nuove tecnologie, per esempio, saranno valorizzati i corretti stili di vita, propri della tradizione mediterranea. Alimentazione e ambiente naturale, sociale, culturale in cui viviamo sono i nostri principali alleati e, al contempo, i nostri più pericolosi nemici. E’, dunque, importante partire da una rivalutazione del rapporto uomo – ambiente per recuperare un più corretto equilibrio psico-fisico e sociale che ci permetta di prevenire e combattere al meglio l’insorgere delle malattie.

​E, proprio sul concetto di Salute, il XVII Congresso Nazionale SIMDO porrà l’accento sul tema: Qualità della Vita…Vita di Qualità. L’occasione è indubbiamente stimolante per approfondire nuovi aspetti sulla sana alimentazione e adeguata attività di movimento.

Tra i temi presentati nel corso del 17mo Congresso della Società Italiana Metabolismo Obesità ancheSostenibilità e innovazione: il dilemma della Sanità”presentato da Cristiano Ferrari, presidente “Theras Group”. Garantire le migliori tecnologie al servizio della salute di ogni individuo. Questa la mission di Theras Group, l’azienda italiana leader nelle tecnologie che fornisce terapie e soluzioni socialmente sostenibili al fine di soddisfare più persone possibili.

«Collaborando con i medici e gli operatori sanitari, puntiamo al miglioramento della qualità di vita di tutti i pazienti che si affidano alle nostre terapie. Facendo leva sui principi chiave di innovazione tecnologica e sostenibilità – afferma Cristiano Ferrari, Presidente Theras Group – puntiamo a uno sviluppo del settore dei dispositivi medici per il trattamento di patologie neurologiche e metaboliche. Quando penso alla nostra tecnologia, ai grandi sforzi innovativi portati a termini in questi anni, penso soprattutto agli oggettivi vantaggi per i pazienti, per i quali tante iniezioni significano anche il disagio di sentirsi limitati e diversi dagli altri – conclude Ferrari – La nostra tecnologia, sicura sostenibile e facilmente gestibile, permette a tutti i pazienti con diabete, di “dimenticarsi” delle misurazioni e delle punture semplicemente indossando i nostri devices. Chi ha il diabete oggi può avere una vita normale, fatta di sport, di gioco e di socialità piena. Senza dimenticare che l’innovazione può chiamarsi tale solo se sa essere anche sostenibile per permettere al maggior numero di pazienti che ne necessitano di beneficiarne».

Il Congresso Nazionale sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di SIMDO (www.facebook.com/simdoita) e sul sito del Congresso (www.congressosimdo.com) con la collaborazione tecnica di Rta Radio Tivù Azzurra. Stessa pagina sulla quale si possono acquisire tutte le informazioni sul congresso, sulla storia, gli eventi e i progetti organizzati e promossi da Simdo.

Gilda Sciortino