Le “Incursioni contemporanee” di Francesco Lauretta a Villa Zito

Francesco Lauretta, Non saremo noi, 2005, olio su tela, cm 220x180

Francesco Lauretta, Non saremo noi, 2005, olio su tela, cm 220×180

Prosegue con “Radioso” di Francesco Lauretta, la rassegna  “Incursioni contemporanee”, curata da Sergio Troisi, che si potrà visitare sino al 7 gennaio a Villa Zito.

Realizzata in collaborazione con il Comune di Palermo, la Regione Sicilia e “Visiva”, inserita tra le iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, “Incursioni contemporanee” indaga sulla contaminazione tra le collezioni pittoriche della Fondazione Sicilia e i linguaggi contemporanei.

A dialogare con la collezione di Villa Zito sarà Francesco Lauretta, artista ispicese la cui opera è caratterizzata dal forte tratto evocativo di una Sicilia visionaria, in bilico tra la fotografia e il dipinto.

«La chiarezza quasi fotografica delle sue opere, conseguita attraverso un esercizio e un controllo non soltanto dei singoli dettagli ma anche della complessiva dimensione luminosa del dipinto – spiega Sergio Troisi – chiama in causa il valore di ciò che vediamo: se realtà attuale, reminiscenza o visione onirica».

«I soggetti ritratti da Lauretta, ma anche i temi scelti e le modalità con cui trovano espressione nelle opere – conclude Raffaele Bonsignore, presidente di “Fondazione Sicilia” -, determinano un dialogo profondo con la nostra collezione permanente, fatto di analogie ma anche di profondi contrasti».

Gilda Sciortino

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...