Alle Cattive si “cena da favola”

08_Instagram_POST_1080x1080Da Andersen a Esopo, passando per “Alice nel paese delle meraviglie“, tra parole e gusto che faranno sognare. Quattro i piatti immaginari, preparati a quattro mani, ispirati da quattro favole dal mondo, immaginando un percorso in cui favole e ricette si mescolano.

Una cena da favola” il titolo del primo appuntamento di questo progetto, in programma alle 20.30 di mercoledì 27 febbraio alle Cattive, vineria letteraria di Tasca d’Almerita, a Palazzo Butera, nel cuore del centro storico di Palermo.

«I piatti sono stati ispirati dalle favole e le favole esalteranno il gusto dei piatti. Le storie scelte – racconta l’attrice Silvia Ajelli, che ha selezionato e adattato le favole che accompagneranno la degustazione -hanno stimolato la fantasia dei nostri chef nell’inventare quattro ricette “immaginarie”, in un percorso inedito in cui la letteratura si fonde con la cucina».

Silvia Ajelli

Silvia Ajelli

Il Cuore di lattuga del Sultano (l’antipasto),  il Grano saraceno e il vento del nord (il primo piatto), la Gallina greca ha le uova d’oro (la seconda portata) e il Pasticciotto di Alice (il dessert). Ecco i piatti pensati e preparati dagli chef Ludovico De Vivo (Capofaro Locanda e Malvasia a Salina) e Daniele Olivastro (Le Cattive) grazie ai quali si potrà fare un viaggio immaginifico nel mondo delle favole, in abbinamento a 4 vitigni rappresentativi dei territori di Tasca d’Almerita.

«La scelta creativa delle pietanze presentate da me e Ludovico – spiega Daniele Olivastro – segue la mappa geografica tracciata dalle fiabe. La favola Persiana, per esempio, presenta una preparazione a base di carne la cui cottura ricorda il kebab iraniano, mentre per la favola Greca utilizzeremo la feta per la preparazione del ripieno della coscia di pollo. Tra gli ingredienti siciliani, invece, c’è lo zafferano (utilizzato nella cottura delle uova), la farcia “alla siciliana” con uvetta, mollica e pinoli, mentre il dessert ricorderà la frolla genovese ripiena di crema.  Le nostre ricette vogliono portare l’ospite a scoprire la favola e la sua ambientazione anche a livello gustativo, creando una sinergia tra palato e voce narrante attraverso ingredienti e profumi che possano rimandare al momento storico e alla geografia descritta nelle favole stesse».

La cena avrà inizio alle 20.30. Info e prenotazioni al tel. 091.6198374.

Bianca Palermo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...