Dionisiache 2019: la settimana si apre con Tuccio Musumeci e Giuseppe Pambieri

Fiat Voluntas Dei

Tuccio Musumeci

Tuccio Musumeci torna, a distanza di 11 anni, a interpretare il ruolo di Padre Attanasio in “Fiat Voluntas dei”, la brillante commedia scritta da Giuseppe Macrì nel 1935, che fu uno dei cavalli di battaglia di Angelo Musco.

Lo spettacolo, che fa parte della tradizione del teatro popolare, andrà in scena da lunedì 12 a mercoledì 14, alle 19,45, nel teatro del Parco archeologico, nell’ambito del “Calatafimi Segesta festival Dionisiache 2019”, sotto la direzione artistica di Nicasio Anzelmo. Regia di Giuseppe Romani, con: Tuccio Musumeci, Maria Rita Scarlato, Lorenza Denaro, Margherita Mignemi, Plinio Milazzo, Santo Pennisi, Santo Santonocito, Olivia Spigarelli, Aldo Toscano, Giuseppe Ferlito. Musiche di Pippo Russo, Scene di Jacopo Manni, costumi di Sara Verrini e luci di Sergio Noè.

«Fiat voluntas dei – spiega il regista, Giuseppe Romani – è una commedia di sentimenti, che mette al centro componenti universali, fascinose e spirituali, suscitando nel pubblico reazioni ed emozioni in grado di pervadere l’animo umano. Abbiamo voluto sviscerare i caratteri dei personaggi di una commedia scritta 80 anni fa attraverso la sensibilità e la passionalità di attori moderni, che nulla avevano a che fare con quell’epoca e con quei caratteri, rimanendo sempre fedeli al testo originale e facendo di questa fedeltà un momento di riferimento della messinscena».

Giuseppe Pambieri

Giuseppe Pambieri

La storia si snoda attorno alla figura di padre Attanasio alle prese con l’intreccio amoroso tra Paolino e Anna che viene osteggiato dalle rispettive famiglie. Mariti gelosi, madri accorate, padri grossolani in contrapposizione a una serie di personaggi dal cuore duro, oltre a una serie di personaggi dal carattere vivace.

«La commedia racconta una storia di tutti i giorni viva e reale per la descrizione dei sentimenti umani – conclude il regista – con sottolineature garbatamente ironiche del protagonista che, con le sue battute fulminanti, farà sorridere delle sue debolezze umane trascinando il pubblico in momenti di grande godimento».

Chi, invece, vuole vivere la suggestione di un luogo come il Castello di Eufemio di Calatafimi Segesta, alle 21 di lunedì 12 agosto non avrò che da assistere a  “L’infinito Giacomo. Vizi e virtù di Giacomo Leopardi”, in programma semprenell’ambito delle Dionisiache 2019.  Il ritratto inedito del poeta attraverso le sue opere. Drammaturgia e regia Giuseppe Argirò con Giuseppe Pambieri. Successo assicurato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...