“Oltre il Turismo Sostenibile”. Il 28 convegno in streaming per parlare di borghi e Madonie

Oltre il turismo sostenibile: per una nuova alleanza tra città e aree interne” è il titolo del convegno, promosso dal comune di Geraci Siculo, con il patrocinio dell’assessorato del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana, che si svolgerà alle 16.30 di lunedì 28 dicembre, in streaming, sulla pagine Facebook “Comune di Geraci Siculo”, con il coordinamento di Sabrina Lucatelli, direttrice dell’associazione “Riabitare l’Italia”, già coordinatrice della strategia nazionale per le aree interne del dipartimento delle politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri.

L’appuntamento prende spunto dalla candidatura del Comune di Geraci Siculo al concorso nazionale dei “Borghi più belli di Italia” indetto da RAI 3, nell’ambito della trasmissione domenicale “Alle falde del Kilimangiaro“, condotta da Camila Raznovich, in onda ogni domenica pomeriggio. Il concorso, ormai giunto all’ottava edizione, ha come obiettivo quello di fare conoscere al grande pubblico la variegata bellezza del nostro Paese a partire l’enorme patrimonio storico/urbanistico, artistico/architettonico, sociale e culturale di cui sono ricchi soprattutto i piccoli centri delle aree interne. Geraci Siculo, unico Borgo siciliano partecipante al concorso, sente tutto il peso e la responsabilità di questa candidatura e vuole condividere con tutta la comunità madonita, di cui si sente parte integrante ed essenziale della propria identità, l’onere e l’onore di questa di esposizione mediatica che ci si augura possa continuare a regalare ulteriore visibilità.

“L’attualità, purtroppo, ci porta ad interrogarci anche sul futuro – dice il sindaco di Geraci Siculo, Luigi Iuppa -.  Ci rendiamo tutti conto che i modelli localizzativi e le logiche economiche e sociali, seguite fino a questo momento, ora non risultano in grado di assicurarci una sufficiente livello di sicurezza che possa garantire a tutti, in futuro, una dignitosa qualità di vita. La pandemia ha contribuito ad accelerare le diseguaglianze sociali, economiche e territoriali, accentuandole inevitabilmente. Ci interroghiamo su cosa fare. Ci sono altre modalità di convivenza? E come possiamo contribuire a costruire per le future generazioni modelli di convivenza più sicuri, più giusti e sostenibili? Il Santo Padre ci invita a prenderci “cura gli uni degli altri”. Con quale modalità la politica può farlo?”. 

Il contratto di reciprocità attuato a Brest in Francia e le sperimentazioni in atto in alcune aree italiane interessate dal sisma del 2016 possono rappresentare la risposta della politica alla domanda.

“L’applicazione della legge 221/2015 – prosegue Iuppa – rappresenterebbe a nostro avviso un ulteriore passo verso una gestione più equilibrata e sostenibile del territorio. In questo convegno vogliamo provare a ragionare su una nuova idea di territorio che superi la visione urbanocentrica e polarizzante tra città e aree interne e arrivare a una nuova stagione di alleanze tra le comunità nella consapevolezza della loro interdipendenza funzionale e sistemica.

I saluti istituzionali saranno portati da: Luigi Iuppa, sindaco di Geraci Siculo; Manlio Messina, assessore regionale del turismo dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana; Leoluca Orlando, sindaco di Palermo; Pietro Macaluso, presidente dell’Unione dei comuni delle Madonie; Angelo Merlino, presidente dell’ente “Parco delle Madonie”.

Interverranno: Davide Marino, professore associato di Economia alla facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell’Università del Molise, che parlerà di “Capitale naturale e capitale sociale, sinergie e relazioni tra aree urbane e interne per la costruzione di una Green Community”; Alessandro Sansoni, direttore di ‘Culturaidentità’ che si soffermerà su “Il manifesto delle città identitarie”; Salvatore Scalisi, presidente dell’associazione siciliana “Paese Albergo”, già direttore dell’ente bilaterale per il turismo, che affronterà il tema dell’ ospitalità diffusa e sistema Madonie.

Per le voci del territorio parleranno: Giovanni Nicolosi, associazioni “Madonie Outdoor-Gole di Tiberio e Zip Line” (San Mauro Castelverde) e “Il Grifone” (Piano Battaglia); Giuseppe La Placa, del Parco Avventura (Petralia Sottana); Tommaso Muscarella, dell’associazione “Identità Madonita” (Caltavuturo); Laura Di Garbo, azienda agrituristica Bergi (Castelbuono); Marianna Giaconia, Fondazione Its Madonie – Tecnologie e Sistemi agroalimentari e “Gruppo Fratelli Giaconia” (Geraci Siculo); Alessandro Ficile, amministratore unico So.Svi.Ma., agenzia di sviluppo delle Madonie (Castellana Sicula), che parlerà di “Madonie tra ricomposizione amministrativa e innovazione istituzionale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...