RestART, penultimo week end delle aperture in notturna dei siti più suggestivi della città

Un lungo fine settimana per il penultimo weeek end delle visite guidate in notturna di Restart. Si inizia giovedì 19 agosto alle 21,30 nell’atrio di Palazzo Abatellis (via Alloro, 4) dove si terrà il concerto “I colori del seicento italiano“. Il programma, proposto dall’Arianna Art Ensemble (Sara Bagnati, violino, Alessandro Nasello, flauto, dulciana Marco Lo Cicero, violone, Cinzia Guarino, clavicembalo), prevede un viaggio musicale attraverso l’Italia del sedicesimo e del diciassettesimo secolo.

Il repertorio in programma, dagli stilemi tipicamente rinascimentali spazia fino ai temi musicali che caratterizzano il mondo barocco alternando sonate per due strumenti ( flauto e violino accompagnati dal violone), a sonate per strumento solo.

L’Arianna Art Ensemble, fondato nel 2007 dal liutista e compositore Paolo Rigano e dalla clavicembalista Cinzia Guarino, promuove la diffusione del repertorio vocale e strumentale rinascimentale e barocco, attraverso le proprie esecuzioni con strumenti d’epoca e la scelta di rifarsi alla corretta prassi esecutiva storica, la riscoperta di manoscritti inediti, in particolare di autori legati al Regno delle due Sicilie. attraverso la sperimentazione e l’ esecuzione di brani di musica contemporanea con strumenti antichi. (Biglietto 10 euro)

Alle 21 di venerdì 20 agosto, all’Archivio storico comunale(via Maqueda, 157), terzo appuntamento con la rassegna “Palermo, in secola secolarum”. Protagonista della serata Gaetano Basile, giornalista, scrittore, studioso e narratore della storia, della gastronomia e delle tradizioni popolari siciliane, che  racconterà, tra aneddoti e curiosità, “l’epoca d’oro” della Palermo del Settecento(Costo del biglietto: 5 euro) 

In collaborazione con l’associazione One Drop, alle 21 di sabato 21, nel suggestivo Palazzo della Cuba, antico sollazzo regio, situato all’interno di quello che un tempo era l’esteso parco di caccia dei re normanni (corso Calatafimi 100), il via al secondo appuntamento della rassegna musicale: SOLO/IMPROVVISAZIONI. Dopo  il grande successo del violinista Alessandro Librio, nel chiostro di San Giovanni degli Eremiti, sarà la volta dell’assolo di Davide Barbarino, sassofonista e clarinettista la cui attività musicale si concentra particolarmente sulle pratiche di improvvisazione, la ricerca etnomusicologica e la composizione elettro-acustica ispirata ai Soundscape Studies. Dal 2010, come geomusicista, ha focalizzato i suoi interventi musicali in spazi solitamente inusuali per esibirsi come siti di rilevante interesse archeologico e paesaggistico, creando sessioni di registrazione e opere site-specific con musicisti quali Barre Phillips, Mark Dresser, Michel Doneda, Frank Gratkowski, Tim Hodgkinson, Alvin Curran.(Costo del biglietto: 8 euro)

Sabato 21, alle 19 e in replica alle 21.30,  alla Palazzina Cinese (viale Duca degli Abruzzi 1), verrà rappresentata la divertente teatralizzazione “Ferdinando e Carolina”,  a cura delle stesse interpreti che recitano “La notte delle Streghe”, ogni martedì nelle Carceri dello Steri. Amori e dissapori, pettegolezzi e battibecchi sveleranno il dietro le quinte della vita di corte e i veri rapporti tra il re e la regina protagonisti di divertenti siparietti.  

 Per quel che atiene alle visite guidate, alle 19.30 di venerdì 20 e sabato 21, sarà possibile visitare nella Cappella dell’Incoronazione, (via dell’Incoronazione 11)  la personale “Morte – Death” dell’artista Reinhard Zich, a cura di Günther Oberhollenzer, curatore della Galleria della Bassa Austria, Museo d´arte di Krems. La mostra presenta al pubblico le grandi tele che l’artista austriaco ha realizzato nel corso della sua residenza a Palermo, dipingendo negli spazi adiacenti di Palazzetto Agnello. Questi lavori dialogano e trovano ulteriore forza e suggestione nello spazio fortemente evocativo della storica Cappella di età ruggeriana.

Sempre venerdì 20 e sabato 21, dalle 19.30 alle 24, sarà possibile visitare all’oratorio dei Bianchi  (piazzetta dei Bianchi) “La Statua del Re”, realizzata da Procopio Serpotta nel 1727, per 20 anni lasciata nei depositi della Galleria regionale di Palazzo Abatellis, oggi restaurata grazie all’iniziativa dell’associazione Amici dei Musei siciliani con il sostegno della Fondazione Sicilia e il Consorzio Pragma che ha curato il restauro.- RELUCEO” – VIDEO INSATALLAZIONE – Oratorio di San Mercurio (alle 21) (Cortile San Giovanni degli Eremiti, 2)- visitabile tutti i weekend di agosto –

La video Installazione “Reluceo” dell’artista Dario Denso Andriolo veste il magnifico Oratorio di San Mercurio di luci e proiezioni. Uno spettacolo multimediale che unisce la storia alla modernità per una fruizione innovativa del bene storico-culturale.Una video installazione che, come una scultura di luce, avvolge lo spazio facendo scivolare il fruitore in una dimensione sensoriale pervasiva, ipnotica ed emozionante. L’opera di Andriolo trae ispirazione, con il suo impatto emozionale, dalle torture e dalle miracolose guarigioni di San Mercurio, coniugando le leggende del passato con le tematiche della contemporaneità in un’esperienza percettiva fortemente magnetica. L’audio prodotto da Gianni Gebbia e Vito Gaiezza, che suona l’organo dell’oratorio recentemente restaurato dagli Amici dei Musei Siciliani, contribuisce a generare nell’ambiente un effetto di sospensione temporale catalizzando l’attenzione sulla nostra presenza fisica all’interno dello spazio. Il sensibile e l’intellegibile si mescolano all’interno di uno spazio decorato della bottega Serpotta instaurando un’intesa tra spazio e luce. Luce e suono, infatti, rappresentano da sempre gli stimoli sensoriali più adatti a tradurre la suggestione della presenza in terra di una dimensione divina.

Di seguito, gli altri siti visitabili dalle 19 alle 24:

(Biglietto: 3 euro per ciascuna visita. Ingressi e prenotazioni su www.restartpalermo.it, scegliendo precisi slot orari, secondo le indicazioni di ciascun sito). 

Chiesa e Cupola di Santa Caterina, Cappella del Raffaello allo Spasimo, Archivio comunale, Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto, Palazzo Chiaramonte – Steri, Carceri dei Penitenziati allo Steri, Cuba, Necropoli punica, Loggia dell’Incoronazione, Palazzo Branciforte, Villa Zito, Teatro Massimo, Oratorio dei Bianchi, Chiesa della Catena, Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti, Palazzina Cinese, Campanile di S. Giuseppe Cafasso.

Prenotazioni: www.restartpalermo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...