“Siamo figli delle stelle?”. In piazzetta Bagnasco un bambino di 11 anni e un astrofisico si confrontano sulla scienza

Scagli una pietra chi non è affascinato dalla fisica e dai misteri della gravità. Senza parlare dei buchi neri, studiati dagli ultimi 100 anni dai fisici. Misteri per coloro che non ne hanno fatto una scelta di vita, certezze per quanti hanno scelto questa strada per dare il proprio contributo anche alla scoperta di nuove…

Piazzetta Bagnasco: musica e scrittura si incontrano in “J. Notebook”

Un taccuino ipertestuale nel quale potere scrivere accompagnati dalle vibranti note di grandi artisti del panorama musicale jazz. Redazione. Lasciare traccia dei propri pensieri su un taccuino ipertestuale che accompagna le nostre giornate, rendendoli indelebili nella memoria grazie alla sottolineatura della musica. Un mondo di immagini e suoni pronto a ispirare il possessore di J.Notebook,…

In piazzetta Bagnasco due giovani palermitani e la loro scalata all’alta finanza, a Wall Street e Singapore

Sono nati e hanno studiato a Palermo, completando il loro percorso formativo in autorevoli istituzioni accademiche italiane e internazionali e giungendo a occupare posizioni di responsabilità nelle più prestigiose istituzioni della finanza mondiale. Due storie di successo, quelle di Carlo Didonna e Giuliano Gioè, che animeranno Piazzetta Bagnasco dalle 19 alle 20 di martedì 1…

Piazzetta Bagnasco: il pomeriggio di giovedì 26 settembre si apre con “I Sansoni” per proseguire con l’omaggio a Peppino Impastato

A raccontare la storia di un coraggioso siciliano i registi Antonella Barbera e Fabio Leone. La loro carriera ha avuto inizio il primo maggio del 2015, in occasione della Festa dei Lavoratori. Un segno del destino? “Di sicuro un modo perfetto per spiegare ai nostri genitori, grandi protagonisti del nostro percorso (tutti quei “vai a…

Le analisi di Harari sul futuro dell’umanità. Se ne parla in piazzetta Bagnasco con Oscar Pizzo e Donato Didonna

Con “Sapiens. Da animali a dèi” abbiamo parlato di potenzialità umane e di cosa, grazie alla tecnologia, è stato possibile realizzare sino a oggi. Con ”Homo Deus”, invece, ricordandoci che nella seconda metà del XX secolo l’umanità è riuscita in un’impresa che per migliaia di anni è parsa impossibile e cioè tenere sotto controllo carestie,…