Il SIULP si costituisce parte civile per la strage di Capaci

siulp logoLa Segreteria Nazionale del SIULP, con atto formale depositato al tribunale di Caltanissetta lo scorso 23 maggio 2014, si è formalmente costituita parte civile nell’ambito del procedimento penale della Corte d’Assise sulla strage di Capaci.

«A questa decisione, accolta dal Tribunale di Caltanissetta nel corso della prima udienza del processo di revisione – afferma Felice Romano, segretario generale di uno dei più grandi sindacati di polizia del nostro Paese –, ha contribuito fortemente la ferma volontà di arrivare a quella verità che ha tragicamente rappresentato una pagina buia nella storia del nostro Paese. E sulla quale, ancora oggi, a distanza di 22 anni, il nostro inequivocabile dovere ci spinge a fare chiarezza per giustizia verso i nostri colleghi barbaramente trucidati dalla mafia, ma anche a salvaguardia dei diritti di tutti gli operatori di Polizia che tuttora si sacrificano in ogni angolo del Paese».

Il processo in parola, che vede imputati Cosimo Lo Nigro, Salvatore Madonia, Giorgio Pizzo, Vittorio Tutino e Lorenzo Tinnirello, dovrà fare luce sulla strage di Capaci del 23 maggio 1992 in cui hanno atrocemente perso la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini che quel giorno lo proteggevano e che erano Antonio Montinario, Rocco Dicillo e Vito Schifani.

Il Siulp sarà rappresentato per l’occasione dall’avvocato Maria Anna Santangelo del Foro di Palermo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...